« Torna indietro

Reggio Calabria celebra San Giorgio, il Santo Patrono della città

Pubblicato il 23 Aprile, 2022

Il 23 aprile la città di Reggio Calabria festeggia il suo Santo protettore, San Giorgio.

L’origine dell’antichissimo culto reggino a San Giorgio risale agli inizi dell’XI secolo ed è legato all’episodio che portò Reggio ad infliggere una sconfitta ai saraceni che insidiavano le coste calabresi. Nel 1086 il saraceno Bonavert di Siracusa sbarcò a Reggio distruggendo il monastero di San Nicolò sulla Punta Calamizzi e la chiesa di San Giorgio danneggiando le effigi dei Santi. Ma il Duca Ruggero Borsa contrattaccò ed inseguì Bonavert, lo uccise in battaglia e conquistò Siracusa. Per questa vittoria i reggini adottarono San Giorgio a loro protettore (si dice infatti che Ruggero sarebbe stato assistito dal Santo contro Bonavert).

Proprio a questo periodo corrisponde del resto la devozione della città a Giorgio, il “cavaliere dei santi, santo dei cavalieri”, di cui canta il Carducci nell’ammirare la statua di Donatello:

«Degno, San Giorgio (oh! con quest’occhi lassi il vedess’io) che innanzi a te ne l’armi, un popolo d’eroi vincente passi.»