« Torna indietro

Reghion Volley, esordio con sconfitta al tie-break a Benevento

Un esordio davvero spettacolare per entrambe le squadre che hanno giocato una pallavolo che ha appassionati tutti i presenti e chi l’ha seguita in streaming.

Non arriva il successo per le reggine, che erano riuscite a trovare il pari dopo il primo set vinto. Un bilancio della partita che si può ritenere soddisfacente, poiché si torna a casa con almeno un punto in tasca.

Il primo parziale si apre con una battuta fuori per la squadra padrone di casa, il sestetto reggino prova ad iniziare a controllare il match grazie anche ad alcune giocate di Salvatore e capitan Buonfiglio. Sì è notata l’emozione da parte di entrambe le squadre, che comunque si sono studiate per almeno metà del primo set. Benevento non è rimasta a guardare, dopo alcuni errori alla battuta ha cominciato a mettere punto su punto per rimanere in gara e trovare il pareggio sul 14-14. La Reghion prova l’allungo sul 15-18, ma i padroni di casa sono bravi a recuperare lo svantaggio e tornare in parità. Mister Corso chiama un timeout per  far trovare nuovamente la quadra alle ragazze. Benevento è brava però a sfruttare il momento e si porta in vantaggio 23-21,  ma le reggine non ci stanno e con due punti pesantissimi, di cui un ace di capitan Buonfiglio, riporta la parità. Benevento riesce a riacciuffare le ragazze in bianco blu, complice però un errore alla battuta della squadra padrone di casa che manda in vantaggio per un punto la squadra ospite, che chiude il set con un punto di Fiorini e regala l’uno a zero alla Reghion.

Il secondo parziale si apre decisamente a favore della squadra di casa con un 4-1 iniziale, ma la Reghion con una giocata di Araujo batte un colpo e subito dopo la medesima in battuta realizza un ace.

Non basta però alle reggine per rientrare in partita, Benevento è determinata a rientrare subito dallo svantaggio e realizza punti su punti complici anche mani out e errori della Reghion.

Le reggine però sono brave nel rimontare con azioni di difesa e di attacco e riescono a riportarsi in parità fino al più uno grazie a un muro di Nava.

Non basta però, Benevento torna nuovamente in vantaggio di 3 lunghezze e prova chiudere il set, ma il sestetto biancoblu riporta ancora una volta il parziale in parità (17-17).

La squadra di casa però alla lunga riesce a far suo il parziale dopo aver combattuto fino all’ultimo.

Il terzo parziale è una vera e propria lotta iniziale, le reggine riescono ad andare sopra di due lunghezze, ma comunque Benevento è brava a riportarsi in partita e andare sopra di 3 punti.

Nonostante il timeout di mister Corso, la Reghion non riesce a recuperare e la Volare mette a segno altri punti incrementando il vantaggio. La Reghion però è un diesel e riesce a trovare il pareggio sul 22 pari, ma la squadra di casa ne ha di più e chiude anche questo set e si porta in vantaggio per 2-1. L’ultimo set inizia con la Reghion che tenta di ritrovare il pareggio e si butta anima e cuore tenendo botta e rimanendo in pareggio nonostante gli assalti delle padroni di casa che vogliono chiudere il match. Si arriva al vantaggio di 4 punti per le biancoblu, con una giocata di De Franco che si dà da fare anche a muro e realizzando punti importanti. La Reghion allunga 11-17 dopo un ace di De Franco e Benevento chiama timeout per provare a fermare l’emorragia di punti. Le reggine però tengono lo stesso profilo e continuano a realizzare e vedono sempre più vicino il tie-break, che arriva dopo un set voluto fortemente, chiuso sul 19-25. È tie-break. Questo non inizia bene per la Reghion, subito 4 a 0 per le padrone di casa.

Non cambia la musica al cambio campo, il punteggio recita 8-2 per Benevento. La Reghion prova a tirare fuori gli artigli e rimonta 9-6 e costringe così la formazione ospite al timeout. Con un ace di Salvatore si arriva al 10-8, ma non basta lo stesso poiché Benevento mette il turbo e porta a casa anche il tie break. Un esordio amaro, però soddisfacente per il punto portato a casa.

“È stata una bella partita e siamo soddisfatte a prescindere dal risultato”. Ha commentato così Martina Salvatore. “Abbiamo lottano fino all’ultimo contro un ottimo avversario e la cosa principale è aver giocato di squadra, insieme ed unite e questo era proprio il primo obiettivo della gara – ha proseguito – abbiamo giocato molto bene  in difesa e c’è da migliorare su qualche fondamentale, ma il campionato è lungo e ne avremo modo. È stata la prima partita di questa stagione, eravamo cariche e entusiaste per iniziare dopo un mese di preparazione – ha concluso – da martedì analizzeremo ciò che non è andato e ci concentreremo per la prossima partita che si terrà il 23ottobre al Pentimele contro la Pallavolo Pozzuoli”.

x