« Torna indietro

Riaprono i Parchi e i Musei della Val di Cornia

Riaprono parchi e musei della Val di Cornia

Pubblicato il 29 Aprile, 2021

Visite in sicurezza e servizio di prenotazione per la visita nei weekend

Le nuove disposizioni normative prevedono, a partire da questa settimana per le regioni in zona gialla come la Toscana, la riapertura dei Musei e dei Luoghi di Cultura anche nei fine settimana con specifiche disposizioni volte al contingentamento delle presenze. Tra queste, l’obbligo di prenotazione entro il giorno precedente la visita per evitare le code e ridurre al minimo il tempo di permanenza nelle biglietterie.

Il sistema di Parchi e Musei della Val di Cornia, sulla base di queste indicazioni, ha previsto la riapertura, a partire da sabato 1 maggio, del Parco archeologico di Baratti e Populonia, del Parco archeominerario di San Silvestro e del Museo archeologico del Territorio di Populonia a Piombino.

In questi mesi così difficili per il turismo e la cultura, il lavoro della Società non si è mai interrotto – sottolinea l’Amministratore Delegato, Mauro Tognoli – e, unitamente ai collaboratori preposti, abbiamo lavorato con impegno per raggiungere l’importante obiettivo di farsi trovare pronti per la ripartenza, nel pieno rispetto delle regole anti-Covid19, non appena la normativa lo avesse previsto. Questo nella convinzione che i grandi spazi all’aperto dei nostri parchi e le ampie sale del museo possano rappresentare il luogo ideale per tornare a trascorrere giornate tra natura e archeologia, in tutta sicurezza.

Nel Parco archeologico di Baratti e Populonia, le visite guidate alle splendide necropoli etrusche affacciate sul golfo di Baratti e lungo i sentieri dell’Acropoli, con spettacolari affacci sull’area archeologica e sull’arcipelago toscano, saranno contingentate per un’esperienza in sicurezza, ma i tour guidatisaranno in numero tale da garantire la fruizione durante tutta la giornata. 

Sarà possibile scoprire in tutta sicurezza anche il Parco archeominerario di San Silvestro, nel più rigoroso rispetto delle norme di sicurezza anti Covid. In particolare, non solo le visite alla Rocca ma anche quelle nella miniera del Temperinosono state organizzate in modo tale da rispettare la sicurezza dei visitatori e degli operatori che lavorano nel parco. Le visiteguidate saranno contingentate, ma anche in questo caso, organizzate in modo tale da garantire la fruizione per l’intera giornata.

L’obiettivo di garantire la sicurezza è prioritario anche per il Museo archeologico di Piombino dove le ampie sale disposte su tre piani, che ospitano reperti unici come l’Anfora d’argento di Baratti e gli ingressi contingentati con possibilità di visita guidata, renderanno unica la visita e permetteranno di fare un viaggio nel tempo attraverso la storia del territorio di Populonia. 

È importante ricordare che la normativa prevede, per la visita nel fine settimna, LA PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA ENTRO IL GIORNO PRECEDENTE LA VISITA.

Sarà possibile prenotare telefonando all’ufficio prenotazioni Parchi Val di Cornia al numero 0565 226445, aperto dal lunedì a giovedì ore 9.00/15.00 e venerdì, sabato e domenica ore 9.00/17.00.

Sarà presto disponibile anche la possibilità di acquisto online dal sito https://www.ticketlandia.com/m/parchivaldicornia

A maggio i due parchi saranno aperti, con prenotazione obbligatoria, sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00 e il museo sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00

Skip to content