« Torna indietro

Rijeka-Napoli

Rijeka-Napoli 1-2: vittoria importante, ma il risultato è l’unica cosa da salvare

Il Napoli vince a fatica, ma il gioco della squadra appare lento ed involuto.

Pubblicato il 6 Novembre, 2020

RIJEKA-NAPOLI 1-2

Vittoria doveva essere e vittoria è stata, ma Gattuso torna a casa con più dubbi che certezze ed i 3 punti sono tra le poche cose buone della serata. L’approccio del Napoli, così come con l’AZ ed il Benevento, è apparso troppo molle ed i croati hanno creato varie occasioni nei primi minuti. Al 13′ i padroni di casa si portano avanti con un gran bel gol di Muric, che sorprende Meret con un bel sinistro a giro.

Il Napoli sbanda paurosamente e rischia il secondo gol, ma al 43′ arriva l’episodio che cambia la partita. Dopo un’azione confusa in area croata Mertens crossa al centro e trova Demme che, con un passo da ballerino, insacca il gol dell’1-1.

Altro brivido nella ripresa quando, al 49′, Menalo sfiora il raddoppio ma il palo stavolta salta Meret. La fortuna dopo pochi minuti riscatta subito il suo debito, poiché è la traversa a negare a Mertens il gol su punizione. Poco male, poiché al 62′ arriva il gol del sorpasso azzurro. Mario Rui dalla sinistra crossa al centro e trova Politano che incorna di testa ed insacca, grazie alla sfortunata deviazione del difensore Braut.

La partita scorre lenta verso la fine ed il centrocampo azzurro con Fabian Ruiz acquista qualità. In un paio di occasioni il Napoli sfiora il terzo gol, senza rischiare più di tanto. Vittoria sofferta ed importante, ma il gioco appare involuto e Gattuso dovrà lavorare molto anche sulla testa dei giocatori, alcuni dei quali sono apparsi troppo “molli” e fuori dal gioco, Lobotka su tutti.

Skip to content