« Torna indietro

Roma, tragedia in ospedale: si addormenta mentre allatta, neonato muore soffocato

E’ stato aperto un fascicolo di indagine dalla Procura di Roma per omicidio colposo dopo la tragedia avvenuta nel reparto di ginecologia dell’ospedale Pertini di Roma

Pubblicato il 22 Gennaio, 2023

E’ stato aperto un fascicolo di indagine dalla Procura di Roma per omicidio colposo dopo la tragedia avvenuta nel reparto di ginecologia dell’ospedale Pertini di Roma; la notte tra il 7 e l’8 gennaio scorso un neonato sarebbe morto schiacciato dalla madre che si era addormentata mentre lo allattava. I Pm hanno già disposto l’autopsia.

A quanto viene riportato dal Corriere della Sera, il piccolo era nato da appena tre giorni e la madre adesso è in stato di shock ma non risulta indagata. L’ipotesi di reato dell’inchiesta aperta dalla procura di Roma è quella di omicidio colposo contro ignoti e la donna è parte offesa, infatti sarebbe vittima di un comportamento omissivo o scorretto dal punto di vista professionale e la Procura vuole indagare per capire come sia stato possibile che sia accaduto un fatto tanto grave e tanto prevedibile in un reparto specializzato. La procura di Roma indaga per omicidio colposo sulla tragedia: l’ospedale avrebbe dovuto evitare il co-sleeping dopo l’allattamento.

Per evitare questo tristissimo fenomeno, i protocolli sanitari indicano che il personale dell’ospedale avrebbe dovuto sorvegliare che il neonato venisse riportato in culla dopo l’allattamento. Lo prevedono i protocolli proprio per evitare anche i danni collaterali del co-sleeping, considerato tra le principali cause di morte dei neonati. Al contrario, stando alle prime ricostruzioni, la madre avrebbe preso il piccolo in braccio nel tardo pomeriggio e il personale in servizio si sarebbe accorto solo dopo mezzanotte del decesso. Foto: immagine di repertorio

Skip to content