« Torna indietro

Salvini a Genova

Salvini, contestato da un giovane dopo il selfie sul nuovo viadotto a Genova: “I porti chiusi uccidono”

Salvini, contestato da un giovane dopo il selfie sul nuovo viadotto a Genova…

Pubblicato il 23 Giugno, 2020

Salvini non si smentisce mai. ll leader della Lega, in Liguria, per un tour elettorale, scatta un selfie sul nuovo viadotto con la richiesta: “Si può salire sul ponte?”. A quel punto, Matteo Salvini, autorizzato dalle istituzioni locali, è salito in macchina e, dall’autostrada, è arrivato fino all’ingresso del viadotto, filmandosi e postando postando poi tutto su Facebook.

Ed è subito polemica politica. Il Pd: “Non ha cultura delle istituzioni”.

Salvini: la contestazione del giovane in piazza

Dopo il selfie propagandistico c’è anche un giovane ad aspettarlo, nella sparuta folla – e non nel pienone delle masse che sapeva attirare -, che sgomita, a sua volta, per un selfie con Matteo Salvini, davanti al teatro Carlo Felice, in pieno centro a Genova: “I porti chiusi condannano a morte migliaia di persone”. 

Setting, diciamo, anche qui, che fa discutere su tutta la linea: mascherine indossate “alla bell’e meglio” , sotto il sole cocente, e nessuna traccia di distanziamento, davanti al gazebo del carroccio.  Il giovane si muove in direzione del leader della Lega per farsi scattare una foto, poi gli urla in faccia quello che pensa, parafrasando il lapsus dello stesso Salvini in senato.

Viene allontanato prima dai militanti leghisti alterati, che lo insultano, poi dalla digos, che procede al riconoscimento a qualche decina di metri di distanza.

Skip to content