« Torna indietro

Salvini

Salvini non si arrende: “Voglio tornare in Polonia”

“Sono pronto a ripartire, a tornare lì nei prossimi giorni, spero in buona compagnia”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, a margine della lectio magistralis del segretario di Stato vaticano Pietro Parolin.

Pubblicato il 10 Marzo, 2022

Sono pronto a ripartire, a tornare lì nei prossimi giorni, spero in buona compagnia”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, a margine della lectio magistralis del segretario di Stato vaticano Pietro Parolin. Come è noto, il leader leghista in terra polacca è stato contestato dal sindaco della cittadina di Przemyl, Wojciech Bakun.

Salvini: “tornerò in Polonia senza telecamere” e apre al viaggio bipartisan

Il Capitano ha aggiunto: “Lo farò senza telecamere, come è stato questa volta. Ho visto le lacrime dei bambini, farò di tutto per portarli in Italia”. Bakun, dopo aver mostrato al mondo la maglietta con Putin che il numero uno della Lega aveva indossato in passato, ha pubblicato dei meme sull’argomento.

Questo il commento di Salvini: “Sono sconcertato. Da papà ho visto in quei bimbi ucraini mia figlia di 9 anni e mi spiace ci siano quelli che hanno voglia di fare polemica. Oggi l’associazione Papa Giovanni ha chiesto a tutti i politici di partire per il confine, di fermare la guerra. Io ci sono, l’ho fatto e sono pronto a rifarlo. Mi piacerebbe ci fossero politici di destra e sinistra. Non ne ho incontrati tanti al confine con l’Ucraina. Magari li incontro la settimana prossima”.