« Torna indietro

San Martino: la Cgia rinnova per il 37° anno consecutivo la tradizione pasticcera veneziana

10.11.2021 – Anche quest’anno la festa di San Martino viene rinnovata nel gusto e nel sapore con il tradizionale dolce. L’iniziativa della categoria dei Pasticceri della CGIA compie 37 anni e, ancora una volta, vede gli artigiani mestrini caratterizzarsi in tutta la città per la qualità e la genuinità di questo dolce tradizionale.

“San Martino il buono – ricorda il funzionario di categoria Giovanni Gomiero –  è un marchio che abbiamo depositato a tutela del consumatore. La dozzina di pasticcerie che hanno aderito quest’anno all’iniziativa  garantiscono che i prodotti in vendita siano tutti di produzione propria, fatti manualmente e preparati con ingredienti genuini”.

Dalla CGIA ricordano come la preparazione di questo dolce si perda nella notte dei tempi. Nei primi anni dell’Ottocento gli “scaleteri” (attuali pasticceri), recuperando la consuetudine di festeggiare il San Martino (storicamente l’apertura dell’anno agrario), iniziarono a confezionare appetitose e fantasiose riproduzioni del santo con pasta del tipo bussolà, dove San Martino appariva “a cavallo con una lunga spada e contornato da stelle luccicanti come l’oro”.

“Grazie al lavoro dei pasticceri artigiani che si è tramandato nei secoli – conclude Gomiero – ancora oggi riusciamo a mantenere la tradizione del San Martino, simbolo della creatività e della genuinità di un prodotto fatto artigianalmente”.

Ogni pasticceria che ha aderito all’iniziativa regalerà, proprio nello spirito della festa, 10 San Martini che verranno offerti ad alcune Cooperative sociali che si occupano di ragazzi diversamente abili della nostra città. Le pasticcerie/panifici mestrini che quest’anno hanno aderito all’iniziativa sono:

 

Natale Il Fornaio (Mestre), Panificio Bernardi (Mestre),Pasticceria Fiume (Mestre), Pasticceria Bellinazzi (Favaro V.to), Pasticceria da Silvano (Campalto), Pettenò Srl (Mestre), Pasticceria Dolceolmo  snc (Martellago), Pasticceria Bonaldo (Favaro V.to), Bar Pasticceria Prosdocimi (Zelarino), Pasticceria Artuso Ore Liete (Scorzè) e Michela Cake Designer (Chirignago).

x