« Torna indietro

buonarroti dante

Santa Croce, Dante fa botteghino nel ventunesimo secolo: oltre centomila visitatori

Pubblicato il 29 Dicembre, 2021

Numeri importanti e soprattutto grande interesse per Dante, il Poeta Eterno, il progetto culturale di Felice Limosani con cui Santa Croce celebra l’anniversario dantesco. Sono oltre centomila i visitatori che, dal 13 settembre scorso – nel pieno rispetto della normativa anti Covid – hanno scelto di immergersi nella Divina Commedia, concepita da Felice Limosani come un poetico metaverso sensoriale, che offre una dimensione percettiva senza precedenti.

Un intervento site specific dove l’artista rilegge il Sacro Poema attraverso un dialogo multidisciplinare tra le incisioni ottocentesche di Gustave Doré, animate con raffinate tecniche digitali, l’emozionante architettura della Cappella Pazzi e una suggestiva partitura corale evocativa e spirituale.

Il progetto è caratterizzato da una moderna interpretazione di quel visibile parlare che proprio il Sommo Poeta conia nel decimo canto del Purgatorio. La nuova vita impressa alla Commedia dall’intervento artistico di Felice Limosani affascina i visitatori – coinvolgendo in modo particolare i più giovani – che riescono a vivere un’esperienza immersiva e contemplativa. 

A fronte del consenso ottenuto dal pubblico, l’Opera e la Comunità Francescana di Santa Croce, il Comune di Firenze, il fondo Edifici di Culto del ministero dell’Interno, insieme all’artista Felice Limosani, hanno deciso di prorogare l’apertura della mostra fino al prossimo 13 febbraio (la chiusura era prevista per il 10 gennaio) con il desiderio di offrire a un maggior numero di persone l’opportunità di lasciarsi coinvolgere da questa esperienza unica.

Il viaggio ultraterreno del Sommo Poeta, riletto attraverso il linguaggio delle Digital humanities, crea una sorta di libro vivente, tanto che il progetto, fortemente innovativo, è stato acquisito per la Collezione digitale della biblioteca dell’università di Harvard.

Dante, il Poeta Eterno costituisce un progetto corale sostenuto da prestigiose e sensibili realtà impegnate a sostegno dell’innovazione culturale. L’iniziativa vede ancora una volta Santa Croce laboratorio di sperimentazione artistica, per promuovere la conoscenza delle grandi personalità del passato.