« Torna indietro

Scandalo nel Salento, raid vandalico contro la statua della Madonna. Gola tagliata e simboli fallici

Pubblicato il 19 Settembre, 2022

Dopo il raid vandalico contro la Grotta delle Monache di qualche settimana fa, ancora uno sfregio ed uno scandalo nel Salento per un raid vandalico ad un bene culturale e artistico. Questa volta, però, c’è qualcosa in più. Il vile atto vandalico, infatti, è stato fatto ad un simbolo religioso e, quindi, si può tranquillamente parlare di gesto sacrilego. Teatro della bruttissima vicenda è Tuglie, paese sud salentino, che si è visto sfregiare la statua della protettrice del Comune: la Madonna dell’Annunziata. Non solo. Ad essere deturpata anche la statua della Madonna dell’Arcangelo Gabriele.

Scandalo nel Salento, bravata o qualcosa in più?

Doppio sfregio, quindi, e scandalo nel Salento che ha lasciato sgomento in un’intera comunità. Sulle statue in marmo bianco sono state ritrovate, su tutto il corpo, dei segni fallici, delle svastiche, una freccia ed una linea che simboleggia il taglio della gola. Il monumento si trova in una piazzetta di Tuglie, ma soprattutto in una zona piuttosto frequentata a causa della presenza di un supermercato. Gli autori del vile gesto restano al momento ignoti e si cercherà di capire, attraverso alcune indagini, chi possano essere i responsabili di tale sacrilegio. La prima ipotesi e pista porta a pensare che possano essere stati alcuni ragazzini che sono soliti trascorrere il pomeriggio in quei paraggi.

Skip to content