« Torna indietro

Scoperta storica tra le stelle, fotografato un buco nero nella via Lattea: c’è anche il contributo di Napoli

Decisivo anche il contributo dell’Università Federico II di Napoli per questa straordinaria scoperta.

Pubblicato il 12 Maggio, 2022

Al centro della nostra galassia, la Via Lattea, c’è un buco nero. Lo testimonia una foto scattata grazie alla collaborazione internazionale tra Event Horizon Telescope (Eht), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), l’Università Federico II di Napoli e di Cagliari.

Un altro buco nero scattato 3 anni fa

Tre anni fa ci fu un’importante scoperta: un altro buco nero, quello della galassia M87.

A tre anni di distanza è possibile confermare l’esistenza di un buco nero anche al centro della nostra galassia. “Una prova schiacciante”, come l’hanno definita i ricercatori Ciriaco Goddi dell’Università di Cagliari, Inaf e Infn, Elisabetta Liuzzo, Nicola Marchili e Kazi Rygl, tutti e tre dell’Inaf e, in collegamento, Mariafelicia De Laurentis dell’Università Federico II di Napoli e Infn, e Rocco Lico dell’Instituto de Astrofísica de Andalucía e Inaf.

Il lavoro frutto della collaborazione di 300 ricercatori

Uno scatto storico che porta la firma di 300 ricercatori ed è il frutto del lavoro di 80 istituti in tutto il mondo, che insieme formano la Collaborazione Eht.

Il buco nero non può essere visto direttamente, poiché non emette luce. Tuttavia è possibile vedere un anello spesso di gas brillante, delle stesse dimensioni che avrebbe se fosse posizionato intorno alla Luna, che circonda una regione centrale scura chiamata “ombra”.

Un orgoglio ed un vanto per Napoli che, grazie alla partecipazione attiva dei ricercatori della Federico II, ha apposto la sua firma ad una scoperta storica.

x