« Torna indietro

Fermo

Sega in mano minaccia il padre che non vuole dargli i soldi per la droga: arrestato in provincia di Latina

La Polizia di Stato di Terracina ha arrestato un cittadino per maltrattamenti e minacce al padre. L’uomo, sotto l’influenza della droga, ha usato una sega ad arco per intimorire il genitore convivente

Pubblicato il 3 Luglio 2024

La Polizia di Stato di Terracina ha arrestato un cittadino locale per maltrattamenti e minacce al padre convivente. L’episodio, avvenuto nei giorni scorsi, ha visto l’uomo minacciare il genitore con una sega ad arco, richiedendo denaro per l’acquisto di droga.

L’Intervento della Polizia

Gli agenti del Commissariato di Terracina sono intervenuti rapidamente in un condominio del centro città, dove era stata segnalata l’aggressione. Terrorizzati, i presenti si sono allontanati velocemente richiedendo l’intervento delle forze dell’ordine, mentre l’aggressore si è ritirato nell’abitazione familiare.

Il Racconto del Padre

Accompagnato dagli agenti presso il Commissariato, l’uomo è stato raggiunto poco dopo dal padre, che ha denunciato l’episodio. Il genitore ha raccontato agli investigatori di frequenti situazioni di violenza simile, confermate anche dai testimoni presenti.

La Conferma delle Testimonianze

Le dichiarazioni del padre e dei testimoni, insieme agli elementi raccolti sul posto, hanno portato all’arresto in flagranza di reato del cittadino terracinese per maltrattamenti in famiglia. Il Pubblico Ministero di turno ha disposto il trasferimento dell’arrestato presso il carcere di Latina.