« Torna indietro

Sequestrate a scopo di rapina: la terribile mattinata di due sorelle pontine

I malviventi sono riusciti a penetrare nell’appartamento situato ai piani alti di un condominio in via Ezio, vicino all’incrocio con via dei Volsci, a Latina

Pubblicato il 27 Febbraio, 2024

Una mattinata che sembrava del tutto normale ma si è trasformata, in un attimo, in un vero e proprio incubo, quella di due sorelle residenti a Latina che sono state sequestrate nella propria abitazione da un gruppo di banditi. Questo grave episodio di violenza domestica ha visto l’incursione di almeno cinque individui, determinati a trovare denaro e gioielli. La rapina si è conclusa solo grazie al coraggio di una delle vittime, che con le sue urla è riuscita a mettere in fuga gli aggressori.

Cronologia degli Eventi

L’assalto è avvenuto nella mattina di ieri, quando i malviventi hanno fatto irruzione nell’appartamento situato ai piani alti di un condominio in via Ezio, vicino all’incrocio con via dei Volsci. Le circostanze dell’ingresso dei rapinatori nell’abitazione rimangono poco chiare, ma una volta all’interno, hanno agito con violenza: una delle donne è stata immobilizzata e imbavagliata mentre i rapinatori, alcuni dei quali armati e mascherati, cercavano preziosi e contanti.

Reazione e Fuga

La situazione ha preso una svolta quando una delle sorelle, arrivata in casa in un momento successivo, ha affrontato i sequestratori con determinazione. La sua reazione impulsiva e le urla hanno sorpreso i banditi, che hanno deciso di fuggire prima di poter completare il loro piano.

Indagini in Corso

La Squadra Mobile della Questura di Latina è al lavoro per ricostruire l’accaduto e identificare i responsabili di questo atto criminale. Le testimonianze delle vittime e le indagini sul campo giocheranno un ruolo cruciale nel dare giustizia alle due donne e garantire la sicurezza del quartiere.

Appello alla Comunità

Questo episodio solleva serie preoccupazioni sulla sicurezza nelle abitazioni e sottolinea l’importanza della vigilanza comunitaria. È fondamentale che i cittadini siano consapevoli del contesto di sicurezza del proprio quartiere e che collaborino con le forze dell’ordine per prevenire e segnalare attività sospette. La solidarietà e la prontezza di reazione possono fare la differenza nel costruire una comunità più sicura per tutti.

About Post Author