« Torna indietro

Sicurezza: ieri tavolo tecnico con le Forze dell’Ordine

Pubblicato il 9 Marzo, 2022

Ad appena cinque giorni dal Tavolo per la Sicurezza, svoltosi a Piombino su richiesta del Sindaco e presieduto dal Prefetto di Livorno, si è tenuto ieri in Commissariato il primo incontro tecnico con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine al fine di coordinare e sviluppare interventi mirati per far fronte alle problematiche relative alla sicurezza pubblica. Oltre al dott. Roberto Massucci, Questore di Livorno, erano presenti Vittorio Ceccarelli, assessore alla Sicurezza, il dott. Rosario Gagliardi, dirigente del Commissariato di Piombino; il Maggiore Luca Saliva, Comandante della Compagnia Carabinieri di Piombino; il Capitano Antonino Ingrasciotta, Comandante della Compagnia Guardia di Finanza di Piombino, e la comandante della Polizia Municipale Angela Galeazzi.

“È stato un primo importante incontro – ha detto l’assessore alla Sicurezza Vittorio Ceccarelli – durante il quale abbiamo avuto modo di confrontarci e coordinare un iniziale piano di interventi. La nostra città ha bisogno di risposte in ordine ai crescenti episodi di microcriminalità, motivo per il quale avevamo chiesto attenzione da parte del Prefetto e Questore.
Un’attenzione oggi confermata da questo incontro e dalla pianificazione di interventi su vari piani a partire da un controllo maggiore e mirato sul territorio, disciplinato con ordinanza del Questore di Livorno, anche mediante l’ausilio di nuclei di rinforzo.

È emersa la piena sintonia da parte di tutte le Forze dell’Ordine nel voler implementare progetti educativi all’interno degli istituti scolastici come piano a lungo termine e, al tempo stesso, intensificare immediatamente interventi di vigilanza mirati con particolare attenzione a zone e orari specifici, per prevenire la diffusione di fenomeni di microcriminalità, vandalismo e spaccio. Saranno intensificati anche i controlli nei pressi delle scuole e non solo, sia da parte dell’Arma dei Carabinieri che della Guardia di Finanza mediante l’utilizzo di unità cinofile, certi che esista un legame tra l’abuso di sostanze e i recenti piccoli reati commessi da giovanissimi. Voglio ringraziare a nome dell’Amministrazione tutti i soggetti intervenuti al tavolo per la disponibilità, il grande impegno e la comunione d’intenti dimostrata oggi: sono convinto che questi sforzi porteranno i risultati sperati”.

x