« Torna indietro

Sospesa protesta autotrasportatori siciliani. “Il protrarsi dello sciopero avrebbe consegnato danni incalcolabili, soprattutto per il mercato di Vittoria”

Pubblicato il 25 Febbraio, 2022

Dopo oltre 48 ore di scioperi e disagi è stato sospeso il blocco degli autotrasportatori in Sicilia: le aziende della grande distribuzione si sono impegnate, alla ripresa delle consegne, ad aumentare il pagamento del lavoro agli trasportatori che, con la Regione, saranno presenti al tavolo che sarà aperto dal governo a Roma

“Salutiamo positivamente la revoca dello sciopero degli autotrasportatori che ha concesso di porre fine a giornate di pesante stallo per tutto il comparto ortofrutticolo, con chiaro riferimento al mondo produttivo che ruota attorno al mercato di Vittoria” dichiara il Direttivo dell’Associazione Concessionari del Mercato Ortofrutticolo di Vittoria. “Il risultato raggiunto è la dimostrazione di come il fronte unitario mostrato dalle diverse parti impegnate, istituzionali-sociali-politiche e di categoria avesse a monte l’obiettivo di supportare l’intera filiera economica. Ciò che era iniziato come uno sciopero degli autotrasportatori è di seguito diventato un problema di molti: produttori in primis e operatori addetti alla commercializzazione. Riteniamo – spiegano meglio dal Direttivo dell’Associazione – come il lavoro propositivo, diplomatico e di confronto svolto per il tramite del nostro Presidente, Giuseppe Zarba, abbia contribuito insieme al resto delle figure impegnate, alla risoluzione. Lo diciamo con orgoglio, a dimostrazione di come a prevalere sia stato il fine collettivo. L’ortofrutta unitamente alle ragioni attorno alle quali era stato avviato questo sciopero, hanno unito l’intero fronte di filiera. Sia a Roma, così come a Catania – aggiungono – non possiamo che registrare il costante confronto del nostro Presidente con il quale c’è stato un altrettanto costante confronto circa le azioni intraprese su Vittoria da parte dell’Amministrazione Comunale e dalle parti politiche tutte per supportare ciò che a livello regionale e nazionale si stava cercando di ottenere per lo sblocco della situazione.”

“Non c’è dubbio – spiegano ancora dal Direttivo – come il protrarsi dello sciopero avrebbe consegnato danni incalcolabili. L’impegno nostro e del Presidente Zarba, ha seguito di pancia questo richiamo: capire le esigenze degli autotrasportatori ma allo stesso tempo tutelare i produttori, il Mercato e tutti i suoi operatori. Non possiamo che ringraziare la Presidenza della Regione, l’assessore Marco Falcone per la disponibilità, la professionalità, le capacità diplomatiche e il grande lavoro di mediazione messo in campo in favore dei produttori agricoli, così come l’Amministrazione Comunale che proprio ieri abbiamo ospitato all’interno della nostra sede per tenere un ulteriore consiglio comunale aperto alle forze politiche ma anche di settore. E’ stata una battaglia ardua sulla quale non sentiamo la necessità di apporre alcuna medaglia di merito, ma per la quale continueremo ad essere presenti nell’esclusivo interesse di tutti. Della nostra economia. Del mercato di Vittoria”.