« Torna indietro

Spiagge libere, il progetto pilota del Comune di Salerno. De Maio: “Soluzione innovativa”

Pubblicato il 12 Giugno, 2020

Da Salerno arriva un progetto pilota che, per certi versi, potrebbe sconvolgere, se dovesse andare bene, gli orientamenti già presi a livello nazionale per quanto riguarda le spiagge. Un progetto che farà affidamento sull’autodisciplina dei bagnanti. Gli ombrelloni “comunali”, e a titolo gratuito, saranno i totem di Salerno per il rispetto del distanziamento sociale sulle spiagge libere. «E’ una soluzione nuova che, tra l’altro, ci permette addirittura di ammortizzare i costi. – afferma l’assessore all’Urbanistica Mimmo De Maio – E, forse, questa soluzione ci permetterà di guadagnare pure qualche postazione in più». Dai calcoli degli uffici comunali, sulle sedici aree a balneazione gratuita lungo il litorale cittadino, erano state tracciate almeno 3mila postazioni di 10mq, dove era possibile ospitare fino a un massimo di quattro persone. «Questa soluzione ci permette di mantenere salvo il necessario distanziamento sociale. – riprende De Maio – A breve sarà effettuato bando di gara per individuare i gestori delle aree in questione, sempre che gli stessi abbiano l’abilitazione a poter contrattare con pubbliche amministrazioni». Resta ancora da concordare l’avvio di un’app dedicata per la prenotazione. «Al momento, sarà possibile effettuare la prenotazione della discesa a mare solo tramite numero telefonico. – continua l’assessore comunale all’Urbanistica – E’ una necessità che è dettata dall’emergenza, con gli elenchi che saranno custoditi per un totale di 14 giorni. Nel frattempo, stiamo ricercando un’applicazione meglio articolata di quella che avevamo preso in considerazione in precedenza. Siamo certi che nei periodi più caldi dell’estate salernitana, ci sarà anche quest’applicazione che esemplificherà ulteriormente la discesa a mare».

Skip to content