« Torna indietro

Spinea, il bilancio di fine anno del Comune e del Sindaco: «Quello che abbiamo fatto»

Pubblicato il 28 Dicembre, 2021

Alla fine dell’anno 2021 l’Amministrazione comunale di Spinea traccia un bilancio delle iniziative e dei progetti.

28.12.2021 «In questa prima metà del nostro mandato – spiega l’Amministrazione in un comunicato – sono stati portati a termine punti programmatici determinanti, quali la risoluzione del contenzioso ATER/Comune di Spinea relativo al lotto di terreno via Bennati e la piscina, sogno di una vita per i cittadini di Spinea che l’aspettavano da quasi 40 anni (aprirà a febbraio 2022, ma i lavori sono terminati). Si è trovato un accordo per il prosieguo della permanenza del Distretto sanitario in via Murano, scongiurando il serio pericolo che venisse chiuso e trasferito a Mirano a causa di accordi contrattuali di locazione o acquisto fuori da ogni logica di mercato e in chiaro contrasto con gli interessi dei cittadini. Abbiamo ristrutturato tutte le scuole per adeguarle alle normative Covid 19, con alcune manutenzioni anche rilevanti sulle strutture che attendevano da anni. Ristrutturate le palestre Vico e Bennati, liberato la palestra del Graspo d’Uva restituendola alle associazioni sportive di Spinea dopo alcuni lavori di manutenzione straordinaria. Da ultimo è stato deliberato l’acquisto del cinema teatro “Bersaglieri”».

E poi ancora: «Nel corso del 2022 inizieranno i lavori del nuovo Ecocentro, la via Matteotti, via Capitanio, la riqualificazione dell’area di Piazza Marconi con la regolazione del traffico mediante una rotonda con funzioni di arredo urbano, togliendo il semaforo: importanti interventi di rimodulazione urbanistica del nostro territorio. Inizieranno i lavori della rotonda sulla SP81 (incrocio con semaforo sulla strada provinciale a Fornase), la ristrutturazione della ex scuola Disney al Villaggio dei Fiori che diventa la nuova sede della Polizia locale del Comando dell’Unione dei Comuni. Avranno inizio i lavori alla bocciofila Belfiore che sarà trasformata in una palestra/spazio polivalente. Inoltre saranno avviate e concluse le procedure per la ristrutturazione del chiosco al Parco Nuove Gemme, perché il servizio bar possa funzionare anche nei mesi invernali dando più vita e presidio al parco stesso.

Siamo soddisfatti, e confidiamo che le iniziative prese assieme al Comune di Venezia per la riqualificazione energetica dei 170 appartamenti siti al Villaggio dei Fiori di sua proprietà, con una spesa prevista di €. 2.800.000,00 e l’impegno dell’ATER di Venezia, sempre per la riqualificazione energetica, di €. 920.000,00 per una palazzina in via Marco Polo, siano finanziate, permettendo così di risolvere una situazione di degrado che da troppi anni ormai è in attesa di una risposta.

Verranno portati avanti i lavori di riqualificazione e manutenzione del Teatro Bersaglieri che lo porterà ad essere un polo culturale, teatrale e cinematografico degno della comunità spinetense (a tal proposito ricordiamo anche gli accordi con ACES Cinema, nell’ambito di Spinea Città dello Sport 2023, come punto di riferimento formativo regionale).

Prenderemo in carico i 6 mini appartamenti che abbiamo affittato dall’Ater di Venezia per dare le risposte alle problematiche sociali più significative.

Nel 2022 inizieranno infine le pratiche amministrative per costruire la nuova Scuola Media.

Commenta infine così il sindaco Martina Vesnaver: «Siamo alla fine dell’anno, momento nel quale tutti facciamo un po’ il bilancio personale e ci prefissiamo i buoni propositi. Vale lo stesso anche per quanto riguarda la vita amministrativa: riguardiamo indietro, al tempo trascorso, a quanto fatto, e avanti a quanto ancora c’è, e vorremmo, fare.

La pandemia ha rallentato e complicato tutto, sarebbe scorretto non citarla, ma posso dire che, a metà del nostro mandato, si comincia a vedere il frutto di quanto abbiamo tanto desiderato per la nostra Città: la maggior parte dei punti cardine del programma elettorale sono stati centrati oppure quantomeno avviati. Grazie al supporto della maggioranza che mi sostiene, assessori e consiglieri, al lavoro dei collaboratori degli uffici comunali, alle tante associazioni del territorio, ai cittadini, abbiamo avuto modo di portare a compimento e di realizzare tanti nuovi progetti, di risolvere alcune importanti criticità, nonché di programmare ulteriori opere, soprattutto quelle a cui tengo di più.

Col nostro arrivo c’è stato un cambio di rotta. E come in tutti i cambiamenti sono state fatte analisi, valutazioni, assestamenti, dettati da tutte le variabili che sempre si incontrano sulla via, ma il nostro programma è stato il nostro faro.

Quando mi guardo indietro, ora sorrido ripensando a tutto quello che è successo: incendi, buche e voragini, topi, pandemia, e molto altro, ordinarietà che si è mescolata con una straordinarietà a volte quasi surreale, che ci ha continuamente sfidato, portandoci però a fare una cosa importante: essere presenza costante nella nostra città.

E con noi le associazioni, i commercianti e le attività, i cittadini a vario titolo, tutti vivi come non mai, che hanno cominciato a percepire questa nuova aria che si respira, di collaborazione, di entusiasmo, di progettazione. Spinea ha avuto e sta avendo un ruolo e relazioni in Città Metropolitana, con gli Enti, specie limitrofi, che stanno contribuendo a portare risultati.

Risultati che dedichiamo a tutti i nostri concittadini, ma in particolare al nostro futuro: ai giovani, alle famiglie, al tessuto sociale, perché tutti si sentano parte di una Spinea viva e pulsante, forte e giovane».

Skip to content