« Torna indietro

STORIE, MITI E LEGGENDE DI PARTENOPE- La storia dei gemellini fantasmi di Portici

Secondo la leggenda i due bambini si divertono a terrorizzare i passanti.

Pubblicato il 29 Aprile, 2022

Napoli è sempre stata considerata la culla dei misteri del Mediterraneo. Sono tantissime le leggende, i miti e le storie insolite che nel corso dei secoli si sono intrecciate con la terra partenopea.

Diverse sono anche le storie di fantasmi ed una delle più inquietanti riguarda il Palazzo di Portici.

La storia dei bambini fantasmi di Portici

Teatro della leggenda è un vecchio palazzo di Portici che si trova in una strada abbastanza trafficata. Si racconta che qui “abitano” ancora due bambini che, proprio nello stabile, persero tragicamente la vita.

Secondo la leggenda i due bambini, lasciati soli per un po’ di tempo dalla mamma, morirono all’età di 7 anni, arsi vivi da un incendio. Furono proprio i due piccoli monelli che, mentre stavano scherzando pericolosamente con dei fiammiferi, involontariamente appiccarono l’incendio.

L’intero stabile preso fuoco e purtroppo per i due fratelli non ci fu nulla da fare. Morirono inceneriti dalle fiamme e dal calore.

I dispetti ai passanti

C’è chi giura però che i due fratellini siano ancora lì. Molte persone raccontano infatti di essere stati presi di mira dai fantasmi dei due bambini, che lanciano contro di loro oggetti e pietre e ridono animatamente per spaventarli al loro passaggio.

Altri invece giurano di aver visto, di tanto in tanto, dei lampi di luce accendersi nella casa abbandonata. Forse i due fratellini non hanno perso la voglia di giocare?