« Torna indietro

Taranto: 40enne positiva al Covid partorisce bimba contagiata

Una donna tarantina di 40 anni, positiva al Covid, ha partorito una bimba che alla nascita risultava contagiata. Secondo quanto apprende l’Ansa, la donna non è vaccinata. Le loro condizioni di salute vengono definite buone e restano entrambe in isolamento nel reparto di Ostetricia dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. Secondo la Asl, madre e piccola non hanno particolari sintomi legati al virus. Al secondo tampone, effettuato dopo 24 ore, la piccola è risultata negativa. Accolta in fase di travaglio, la donna al triage ha dichiarato di non avere sintomi riconducibili al Covid. Successivamente è stata trasferita nel reparto di Ostetricia in regime di isolamento, come prevede la procedura in attesa dell’esito del tampone, poi risultato positivo. La donna ha partorito in sicurezza e il parto è stato gestito come caso Covid. Il padre: “Forse colpa del liquido amniotico” Giovedì la bambina, in buone condizioni, sarà sottoposta a un terzo tampone, per avere un riscontro definitivo. Il padre della neonata ha dichiarato che “è vero che il primo tampone era risultato positivo, ma ci è stato detto che poteva dipendere dal fatto che il liquido amniotico della mamma potesse essere contaminato. Bisognava attendere l’esito del secondo tampone, che è risultato negativo. Insomma, la prima positività non significava che la bimba, dal punto di vista tecnico e medico, avesse il Covid”. “La notizia più bella l’ho avuta – ha aggiunto il genitore – e cioè che mia figlia sta bene e non ha preso il virus. Questa è la cosa più importante”.

x