« Torna indietro

Taranto: Chiude hub vaccinale dell’Arsenale Militare

Pubblicato il 25 Marzo, 2022

Oggi, 25 marzo 2022 chiude l’HUB vaccinale dell’Arsenale Militare di Taranto. Frutto della proficua sinergia tra la Marina Militare, l’Azienda Sanitaria Locale e il Comune di Taranto, con il supporto della Regione Puglia, della Protezione Civile e della NATO Support and Procurement, con sede a Taranto, l’HUB allestito in Arsenale, nell’ambito dell’operazione EOS della Difesa, attivato dal 3 giugno 2021, si è rivelato un solido punto di riferimento per sostenere la campagna di vaccinazione anticovid nella città di Taranto e Provincia. Un centro anche di “solidarietà” attivo 7 giorni su 7 che ha consentito la somministrazione di circa 200.000 dosi e l’accesso al protocollo vaccinale ad oltre 8.000 cittadini stranieri.

Sono state vaccinate oltre 1.000 persone al giorno fino a raggiungere, in alcune delle giornate di massima affluenza, quasi 2.000 vaccinazioni. Una struttura ricettiva che, grazie anche ad una significativa campagna d’informazione portata avanti dagli organi di stampa locali e regionali, ha conquistato la fiducia non solo della cittadinanza, ma anche del personale straniero. 

Un formidabile lavoro di squadra che ancora una volta ha evidenziato la capacità del personale della Difesa, delle ASL, di Enti e Istituzioni locali e associazioni di volontariato, nel rispondere prontamente alle emergenze e ai bisogni della popolazione”, le parole del Comandante Marittimo Sud, ammiraglio Salvatore Vitiello.

Presso l’HUB tarantino, sono stati vaccinati donne e uomini di tutte le età e tanti bambini di età inferiore ai 12 anni: in Arsenale si contano oltre 500 vaccinazioni pediatriche. 

Significativo è stato il supporto dei volontari delle associazioni Simba Taranto e Mister Sorriso i quali, per rendere più gioioso il momento del vaccino dei bimbi, hanno organizzato giochi e animazione.

 “Un grande HUB con una organizzazione efficiente – afferma il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Michele Conversano – grazie alla collaborazione tra il personale Asl e quello militare, abbiamo potuto gestire il centro vaccinazioni in maniera proficua per la campagna, garantendo alla popolazione tarantina uno spazio comodo per la vaccinazione. I miei ringraziamenti vanno a tutto il personale civile e militare che in questi mesi ha lavorato presso l’HUB dell’Arsenale per permettere di raggiungere l’ottimo risultato.”

Ringrazio con grande stima la Marina Militare per avere risposto con solerzia collaborando nella buona riuscita della campagna vaccinale – dichiara il direttore generale Asl, Vito Gregorio Colacicco – come di consueto, la Marina ha dimostrato di saper essere sempre al fianco dell’intero territorio tarantino, cementando una collaborazione con la Asl che vede, tra le altre cose, gli scambi formativi per il personale sanitario sia civile che militare e la disponibilità dell’Ospedale Militare per la gestione di eventuali criticità, come è stato l’inserimento dei suoi posti letto nella rete Covid durante la grande emergenza.” 

Personale militare e civile della Marina, responsabili medici e infermieri dell’Asl, associazioni della protezione civile, Kyma Ambiente e Kyma mobilità (supporto navetta per utenti non automuniti) sono uno straordinario esempio di come “il Sistema Paese” sappia fare Squadra per contrastare le emergenze.

Lunedì, nel capoluogo ionico, le vaccinazioni saranno assicurate al PalaRicciardi con apertura quotidiana, escluso il sabato e la domenica. In provincia, invece, ogni HUB garantirà l’apertura un giorno a settimana. In ogni caso, ci si potrà ancora vaccinare nelle farmacie e presso i medici di base e i pediatri di libera scelta. (CS)

x