« Torna indietro

Teatro di Montebelluna: Banca Intesa ha erogato l’ultima tranche di finanziamento “in anticipo”

Pubblicato il 28 Settembre, 2021

28.9.2021 – Buone notizie per il futuro Teatro di Montebelluna, l’operazione messa a segno dall’amministrazione comunale grazie all’accordo con Intesa Sanpaolo che si è impegnata a contribuire alla realizzazione del Progetto tramite un’erogazione liberale usufruendo del regime fiscale agevolato dell’Art Bonus con un importo di 5 milioni e 500mila euro.

Una donazione che l’istituto di credito si è impegnato a versare in tre tranche l’ultima delle quali – di 1 milione 900mila – da versarsi nel corso dell’anno 2021 a condizione che il Comune avesse documentato a Intesa Sanpaolo l’avvenuta realizzazione dei lavori per un valore pari ad almeno la metà (2 milioni 750 mila euro).

Poichè le difficoltà previsionali connesse alla realizzazione di un’opera così complessa, ma, soprattutto, le condizioni del contesto generale relativamente all’emergenza epidemiologica che non ha risparmiato il nostro territorio hanno rallentato ogni ambito di attività, inclusi i tempi di realizzazione delle opere pubbliche, rendendo difficile rispettare le tempistiche inizialmente previste dal cronoprogramma, l’Amministrazione ha pertanto chiesto ad Intesa Sanpaolo di rivedere le condizioni previste mantenendo l’ultima tranche del contributo nel corso del 2021 collegandolo alla validazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica per la realizzazione di un nuovo teatro a Montebelluna, avvenuta alla fine dello scorso giugno.

L’Istituto, valutata la richiesta dell’Amministrazione, ha risposto positivamente, accordando l’erogazione dell’ultima tranche da 1 milione 900mila euro entro la fine del 2021.

Con soddisfazione e riconoscimento verso Intesa Sanpaolo il primo cittadino di Montebelluna annuncia che l’ultima tranche è già entrata nelle casse del Comune a coronare la conclusione del mandato amministrativo della Città di Montebelluna che ha l’onore di rappresentare.

IL NUOVO TEATRO

Il nuovo teatro, che sorgerà sul lato sud di piazza Negrelli, al posto dell’attuale ex Pretura, è concepito come teatro studio o teatro sociale: la zona spettacolo sarà quindi disposta da una grande platea, più due piani di gallerie superiori per un totale di 450 posti circa a sedere, in un edificio che potrà svilupparsi su di una superficie coperta lorda complessiva di 3850 mq circa, con superficie urbanistica coperta a terra di circa 1280 mq.

Il progetto

La posizione

Nel complessivo si delinea come un grande volume monolitico che fungerà da quinta scenica terminale, posizionata in contrapposizione alla storica Loggia prospicente l’edificio del comune di Montebelluna, chiudendo la visuale verso sud elle nuove piazze di Montebelluna.

Le sistemazioni esterne progettate sono in continuità con l’esistente sulla piazza Negrelli: a completamento della piazza è prevista una pavimentazione in masselli di porfido e pietra bianca. Ai lati dell’edificio, lungo via Tintoretto e via Veronese, sarà realizzata una pavimentazione in cubetti di porfido posati a coda di rondine. Tutte le cordonate saranno realizzate in porfido.

Il fronte su piazza Negrelli

Il fronte sulla piazza Negrelli, sarà caratterizzato da una grande vetrata “bioclimatica” a doppia pelle, che farà intravvedere l’interno dell’edificio e delle nuove funzioni, con angoli e scorci di vista molto significativi e che potranno notevolmente variare durante il diversificato l’utilizzo del nuovo edificio teatrale polifunzionale.

Ingresso

L’ingresso principale avverrà da nord dalla grande piazza completamente pedonalizzata, e dotata di ampi spazi verdi di sosta e socializzazione, con ingressi posti completamente in piano e complanari con gli spazi pubblici esistenti che contornano l’edificio.

Livelli

L’edificio si svilupperà su più livelli, esclusivamente fuori terra, per un’altezza complessiva del volume principale pari a circa 11 ml.

Nel progetto non sono quindi previsti piani interrati, ma solo un solaio aerato. L’intero volume principale di circa 30 ml di larghezza per 43 di profondità, sarà sormontato in copertura dal grande volume della torre scenica che sarà alto circa 16,50 ml.

Hall

Le generose dimensioni della Hall di ingresso, che avrà  una doppia altezza con più di 6 ml, potranno garantire un utilizzo polifunzionale di questi spazi, garantendo nel tempo la possibilità di utilizzarlo al meglio secondo le nuove esigenze.

Platea

Dal Foyer di ingresso, in posizione centrale è stato previsto l’ingresso principale alla zona platea, spazio posto direttamente in piano capace di ospitare comodamente 198 posti a sedere su comode poltrone di tipo teatrale. Queste sono state previste con un apposito sistema motorizzato di rotazione a scomparsa nel pavimento per poter liberare la platea dai posti a sedere e garantirne un futuro utilizzo anche per manifestazioni e spettacoli vari, senza che le sedute nei impediscano l’utilizzo.

Nella platea è stata studiata la possibilità di poter inserire, sempre a scomparsa la “fossa dell’orchestra”

Le gallerie

Dalla hall di ingresso due scale laterali, di cui quella di sinistra sarà dotata anche di ascensore, porteranno alle due gallerie per il pubblico, posizionate a piano primo e secondo.

Sopra alla grande Hall al terzo piano è prevista una grande sala polivalente che sarà messa a disposizione di future attività di 310 mq circa, con affaccio principale sulla piazza Negrelli.

Palcoscenico

La pianta del piano terra comprende tutta la zona del palcoscenico e di servizio al palcoscenico.

Questa, rialzata rispetto alla platea di 1,20 ml, sarà dotata di un boccascena del palcoscenico largo 14 ml per 7 ml di altezza, e dietro troverà posto un palcoscenico di 16 ml di larghezza per 14 di profondità, sovrastato da una torre scenica alta circa 15 ml.

Skip to content