« Torna indietro

Termovalorizzatori: Sindaco di Tarquinia pronto a lasciare la Lega

In apertura del consiglio comunale, il sindaco della Città di Tarquinia, Alessandro Giulivi ha fatto una dichiarazione a tutti i consiglieri presenti: “A seguito delle notizie apparse su alcuni quotidiani telematici a firma della consigliera regionale del M5S Silvia Blasi su emendamenti che vedrebbero partiti come Lega e Forza Italia favorevoli alla realizzazione di termovalorizzatori, inceneritori e così via; intendo ribadire la nostra posizione ferma e irremovibile ad un NO categorico di qualsivoglia impianto sul nostro territorio”.

Pubblicato il 30 Luglio, 2020

In apertura del consiglio comunale, il sindaco della Città di Tarquinia, Alessandro Giulivi ha fatto una dichiarazione a tutti i consiglieri presenti: “A seguito delle notizie apparse su alcuni quotidiani telematici a firma della consigliera regionale del M5S Silvia Blasi su emendamenti che vedrebbero partiti come Lega e Forza Italia favorevoli alla realizzazione di termovalorizzatori, inceneritori e così via; intendo ribadire la nostra posizione ferma e irremovibile ad un NO categorico di qualsivoglia impianto sul nostro territorio”.

Il Consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Silvia Blasi dichiara infatti in un comunicato stampa: “in particolare i consiglieri regionali della Lega, Cartaginese, Corrotti, Tripodi, Ciacciarelli e Giannini firmano congiuntamente, oggi, un emendamento a favore della realizzazione di nuovi impianti di incenerimento nel Lazio sposando evidentemente progetti come quelli della A2A. Alla fine i partiti scoprono le carte sulla partita dell’incenerimento rifiuti in consiglio regionale e si mostrano per quello che sono realmente.”

Le parole del Sindaco Giulivi tuonano decise: “Qualora i consiglieri della Lega abbiano votato a favore di nuovi impianti di termovalorizzazione nel nostro territorio come quelli di A2A sono disposto a dimettermi dalla Lega”.

E continua “Sono sempre stato contrario a questo tipo di smaltimento rifiuti, sarò contrario e combatterò a fianco dei cittadini per difendere la città di Tarquinia per dalla realizzazione di nuovi impianti di smaltimento rifiuti impattanti per il benessere e la salute dei cittadini. Come ebbe a dire lo stesso Salvini quando venne a Civitavecchia, il nostro territorio ha subito e sta subendo attacchi ambientali divenuti da tempo insostenibili”.

“Se il gruppo della Lega alla Regione Lazio non chiarirà il contenuto dell’emendamento a cui fa riferimento la consigliera Blasi, non escludiamo azioni radicali come quella di autosospenderci dal partito in attesa di necessari chiarimenti”, conclude il primo cittadino di Tarquinia.

Skip to content