« Torna indietro

Ternana, Bandecchi chiarisce la questione “maglie da bruciare” e abbraccia nuovamente il sociale

Pubblicato il 17 Gennaio, 2022

Stefano Bandecchi è sicuramente il presidente più discusso dell’intera Serie B. Al triplice fischio della partita giocata tra Ternana e Ascoli che ha visto la sconfitta delle fere per 2-4, il presidentissimo ha postato un video sul proprio profilo dove parlare di maglie bruciate per dimenticare la debacle contro i bianconeri e l’intero girone di andata non positivo.

Una dichiarazione che ha visto diverse polemiche in merito, placate dallo stesso Bandecchi che ha contattato il presidente del Centro Coordinamento Ternana Club, Luciano Nervi.

Ho appena ricevuto la telefonata del nostro straordinario Presidente Bandecchi che ha inteso chiarire (laddove ce ne fosse stato bisogno) il senso metaforico dell’uscita sul “rogo delle maglie”; l’unica cosa che è nelle sue ferme intenzioni bruciare ora e per sempre è l’approccio inaccettabile ed il poco rispetto avuto per maglia e per i tifosi dalla squadra nel suo complesso in una partita così importante e sentita.

Le maglie sono state date in consegna ai giocatori che dovranno averne cura nel “lavarle” (materialmente e simbolicamente) e poi saranno messe a disposizione del CCTC per consegnarle all’ospedale di Terni, presso i vari reparti così da alleviare le sofferenze di chi è meno fortunato di noi, in questo difficile momento, rinsaldino il vincolo di appartenenza tra tifosi, squadra e il simbolo per eccellenza che la casacca rossoverde da sempre rappresenta.

Grazie Presidente per questo ulteriore gesto di solidarietà e di appartenenza a questa città”.

x