« Torna indietro

Torino, spacciatori in un camper in via Stradella: 2 arresti

Da un normale controllo sul decoro urbano ad un doppio arresto per spaccio, corredato dal sequestro di un importante quantitativo di stupefacenti. È successo a Torino, in via Stradella, angolo via Gramegna.

Nella tarda mattinata di martedì 2 novembre, gli agenti del Reparto Radiomobile della Polizia Municipale, giunti sul luogo della segnalazione, hanno riscontrato la presenza del camper e di alcuni rifiuti intorno ad esso, tra i quali alcuni involucri vuoti che hanno insospettito i 2 agenti intervenuti.

Gli occupanti del veicolo (un uomo, una donna e un cane meticcio), hanno raccontato agli uomini della municipale di trovarsi lì perché reduci da un rave party che si era tenuto tra il Comune di Torino e quello di Beinasco. Dati i presupposti, è stata attivata la pattuglia cinofila per approfondire il controllo sugli involucri sospetti, che in precedenza potevano essere stati i contenitori di sostanze ad effetto stupefacente.

Il ritrovamento della droga

Il cane antidroga si è subito mostrato irrequieto nei confronti della donna, facendo capire agli agenti di aver fiutato la presenza di sostanze stupefacenti. Lei, vista la reazione del cane poliziotto, ha subito tentato di fuggire spingendo con violenza uno degli agenti, ma è stata prontamente bloccata. A quel punto vedendo vanificata la fuga e sentendosi braccata, la donna, infilandosi una mano sotto i pantaloni, ha estratto un pacchetto di sostanze stupefacenti nascosto nella zona del basso ventre, nel tentativo di disfarsene lanciandolo lontano.

Il pacchetto è stato immediatamente recuperato dagli agenti. L’uomo, fino a quel punto spettatore passivo, ha quindi tentato di impedire il fermo della donna opponendo resistenza ai pubblici ufficiali intervenuti.

Gli arresti e il sequestro degli stupefacenti

Considerata la flagranza di reato, le due persone sono state condotte nei locali del Comando di via Bologna per espletare le attività di rito. Gli accertamenti effettuati dagli agenti dell’Ufficio Trattazione Arrestati e Fermati della Polizia Municipale hanno evidenziato la presenza di numerosi precedenti per reati inerenti le sostanze stupefacenti e contro il patrimonio, sia per l’uomo di 34 anni di nazionalità italiana, sia per la trentenne anch’essa di nazionalità italiana, ma domiciliata in Francia.

Anche la perquisizione effettuata sul camper ha dato esito positivo. Al suo interno sono state rinvenute altre sostanze, tutte sottoposte a sequestro giudiziario. A carico della donna sono state poste sotto sequestro 18,57 gr. di hashish1 gr. di marijuana22,12 gr. di eroina, mentre a carico dell’uomo, proprietario del camper, sono state poste sotto sequestro 0,31 gr. di cocaina in ‘cristallo’4,70 gr. di cocaina ‘rosa’44,02 gr. di eroina solida, 0,05 gr. di ecstasy/MDMA1,07 gr. di anfetamina e 3 gr. di eroina da fumo impastata con tabacco, per un totale di circa un etto di sostanze stupefacenti.

Inoltre sono stati posti sotto sequestro giudiziario anche strumenti e attrezzature inerenti la gestione delle droghe, un “GRINDER”, un bilancino di precisione, due telefoni cellulari e il camper, utilizzato quest’ultimo per la detenzione delle sostanze rinvenute. Sul camper sono stati rinvenuti 3.000 euro, anch’essi posti sotto sequestro in quanto presunto provento dell’attività illecita.

L’uomo e la donna sono stati arrestati per detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio, condotti nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre il cane, una femmina di razza meticcia di colore marrone maculato, è stato affidato in custodia al canile sanitario di Grugliasco dove verrà custodito in attesa dei provvedimenti dell’Autorità competente.

Leggi anche: PIOSSASCO, OMICIDIO MOTTURA: SI CERCANO ALTRI 2 KILLER

x