« Torna indietro

Tragedia nel Salento. Studente su sedia a rotelle cade all’uscita da scuola, muore in Ospedale

Pubblicato il 12 Febbraio, 2024

Dopo quelle registrate nei giorni e nelle settimane scorse, ancora una tragedia nel Salento. Questa volta, però, non si tratta di un incidente stradale o di un gesto estremo, ma di una drammatica fatalità che ha visto coinvolto un ragazzino disabile. Nelle scorse ore, infatti, è morto un 13enne, originario di Giurdignano, affetto da distrofia muscolare, a causa delle gravi lesioni riportate a seguito della caduta dalla sedia a rotelle, all’uscita da scuola. Il ragazzo è morto all’Ospedale Vito Fazzi di Lecce dopo 5 giorni dalla caduta. I genitori, però, non ci stanno e vogliono vederci chiaro su quanto successo al di fuori di quell’edificio scolastico e capire se ci siano state negligenze e/o responsabilità di qualcuno. Le attività investigative hanno preso il via a seguito, appunto, della denuncia presentata dai familiari del ragazzo. Ora, sarà la magistratura a fare chiarezza sulla tragedia nel Salento, mentre la Procura dovrebbe disporre l’esame autoptico che potrebbe aiutare a far ulteriore luce sull’episodio.

Tragedia nel Salento, i fatti e la morte al Fazzi

Da una prima ricostruzione dei fatti, intanto, emergerebbe che nella mattinata di martedì 6 febbraio, al momento dell’uscita da scuola, intorno alle 13.30, il ragazzo, affiancato da alcuni operatori, sarebbe caduto dalla sedia a rotelle, in circostanze tutte da chiarire, ed avrebbe battuto gli arti inferiori a terra. A quel punto, è stato prontamente soccorso per poi essere riportato in macchina a casa. Il ragazzo, però, con il passare delle ore, ha cominciato a non stare bene e ad accusare forti dolori. Intorno alle 15 del pomeriggio, poi, il 13enne è stato condotto all’ospedale di Scorrano, per poi essere trasferito al Vito Fazzi di Lecce, a causa del peggiorare della situazione clinica. Il ragazzo, che a seguito della caduta avrebbe riportato una frattura alle tibie con interessamento del bacino, è stato poi condotto nel reparto di Rianimazione in condizioni critiche. La tragedia nel Salento si è verificata, purtroppo, appena cinque giorni dopo l’accaduto. Saranno ora le indagini a dover fare chiarezza sull’episodio, attraverso l’ascolto di eventuali testimoni. Occorrerà capire se ci siano state negligenze nell’accompagnamento del ragazzo all’uscita da scuola e nelle richieste di soccorso al 118.

About Post Author

Skip to content