« Torna indietro

Treviso, Ca’ Foscari presenta “Aperture Straordinarie” il primo festival dedicato interamente all’innovazione museale

Pubblicato il 17 Febbraio, 2022

Martedì 22 febbraio a Treviso presso il Museo Santa Caterina si parlerà del gioco (digitale e non) nel contesto museale per coinvolgere i più giovani

17.2.2022 – 5 musei del Veneto, 5 imprese culturali creative e 5 eventi in cui parleranno ben 28 relatori. Sono questi i numeri di “Aperture straordinarie” il primo festival dedicato all’innovazione museale promosso dall’Università Ca’ Foscari di Venezia – Dipartimento di Management e centro AIKU – Arte Impresa Cultura. L’iniziativa è patrocinata da Assindustria Veneto Centro e realizzata grazie anche alla collaborazione di ICOM (International Council of Museums) Triveneto. 

L’obiettivo del ciclo di incontri proposto nell’ambito del Progetto europeo SACHE (Smart Accelerators of Cultural Heritage Entrepreneurship) è quello di far emergere e confrontare le esperienze di co-progettazione sviluppate all’interno del Progetto, e favorire una più ampia conoscenza di modelli di innovazione dell’offerta museale replicabili e adattabili a diversi e nuovi contesti.

Gli incontri, moderati dal Prof. Fabrizio Panozzo, docente di Management pubblico presso l’Università Ca’ Foscari, esperto di processi di innovazione museale a favore del settore culturale e referente del progetto SACHE, intendono stimolare l’attenzione ed il dibattito sulle motivazioni e le modalità con le quali i Musei possono assumere il ruolo di “Acceleratori di soluzioni imprenditoriali creative per il settore culturale”.

“Abbiamo pensato di focalizzare l’attenzione su uno specifico contesto di produzione culturale, i musei, nella loro relazione con uno specifico soggetto, le imprese, e nel perseguimento di uno specifico obiettivo, l’innovazione. Ne è nato un percorso di due anni, articolato in diverse fasi, da quella iniziale di conoscenza reciproca e condivisione di problematiche e possibili soluzioni a quella finale di proposta di interventi che potessero concretizzare l’idea di innovazione museale”. Così afferma Panozzo che continua dicendo: “Imprese e musei sono stati accompagnati dall’Università in un percorso di scoperta reciproca: per le imprese di comprensione approfondita delle dinamiche della produzione culturale e per i musei di esposizione a modalità imprenditoriali di ripensare l’offerta culturale. Ne sono nate cinque idee progettuali che marcano, a nostro avviso, alcuni punti cruciali del dibattito sul ruolo della cultura”.

“Siamo veramente felici di ospitare “Aperture Straordinarie”, festival che mette in rete i nostri Musei con l’ambito universitario”, afferma l’assessore ai Beni Culturali e Turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti. “Non possiamo che accogliere con favore ed entusiasmo tutti quegli eventi in grado di contribuire all’innovazione, allo sviluppo e alla promozione del patrimonio artistico. Inoltre, questi eventi contribuiscono a rafforzare l’identità della Treviso “Città Universitaria”, fortemente improntata sullo sviluppo, sul marketing territoriale e sulla cultura d’impresa legata all’arte grazie alla bella sinergia con Ca’ Foscari” .

Ci si interrogherà infatti sul come sia possibile ampliare l’accesso al patrimonio culturale e la produzione di servizi a valore aggiunto a favore della fruizione museale e come incentivare la cooperazione intersettoriale con altri settori industriali e di servizi, attraverso l’approfondimento di 5 diverse tematiche.

Il secondo evento è previsto a Treviso presso il Museo Santa Caterina martedì 22 febbraio 2022 alle ore 16.30.

All’incontro dal titolo “Il Museo è un gioco da ragazzi – Il gioco (digitale e non) nel contesto museale per coinvolgere i più giovani” interverranno oltre al professor Fabrizio Panozzo:

Valentina Colleselli, Ricercatrice Progetto SACHE e Università Ca’ Foscari/Dipartimento di Management

Alessio Scaboro, Presidente/Direttore Creativo del Gruppo Pleiadi s.c.s

Fabrizio Malachin, Direttore Musei Civici di Treviso

Ludovico Solima, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, docente di Management delle imprese culturali

Albino Celato, fondatore di De Castelli

Un ringraziamento speciale va al Comune di Treviso e al Museo Santa Caterina per aver collaborato all’iniziativa.

L’evento è gratuito e sarà trasmesso online sui profili social di AIKU:

Facebook: “AIKU – Arte Impresa Cultura” – YouTube: “AIKU Arte Impresa Cultura”

È possibile trovare il programma dettagliato con tutti gli eventi alla pagina web: www.aikucafoscari.it/aperturestraordinarie.

Allo stesso link è possibile iscriversi con un apposito modulo online per ricevere un certificato di frequenza.

Skip to content