« Torna indietro

Treviso, don Giuliano Brugnotto e don Donato Pavone nuovi stretti collaboratori del Vescovo Tomasi

Pubblicato il 8 Luglio, 2021

Don Giuliano Brugnotto, attualmente rettore del Seminario, è nominato Vicario generale. Don Donato Pavone è nominato Vicario per il clero, una figura nuova per la diocesi di Treviso

8.7.2021 – “E’ con gioia che vi comunico la nomina del nuovo Vicario generale della Diocesi di Treviso e anche di un Vicario per il clero, figura alla quale sin qui non si è fatto ricorso nella guida della nostra Diocesi”: con queste parole il vescovo Michele Tomasi annuncia dalle pagine della Vita del popolo la scelta dei suoi più stretti collaboratori.

Don Giuliano Brugnotto, 57 anni, laurea in Diritto canonico, attuale rettore del Seminario vescovile di Treviso, è stato nominato Vicario generale della diocesi, un ruolo che era vacante dalla nomina lo scorso anno di mons. Adriano Cevolotto a vescovo della diocesi di Piacenza – Bobbio. Don Donato Pavone, 57 anni, laurea in Psicologia e in Filosofia, docente nello Studio Teologico e all’Issr, è stato nominato Vicario per il clero, una figura nuova per la diocesi di Treviso.

“Sono con voi qui a Treviso da meno di due anni, e a causa anche del rallentamento del ritmo di conoscenza della Diocesi in seguito alle limitazioni dovute alla pandemia, mi sarebbe stato difficile procedere in tempi rapidi alla scelta di un nuovo collaboratore – spiega il Vescovo -. Ho chiesto in un primo tempo ai direttori e direttrici degli uffici di curia dei suggerimenti sui compiti del Vicario e se fosse opportuno prevedere nel governo della Diocesi anche altre figure che potessero facilitare questo delicato compito. Successivamente, dopo aver ritenuto di affiancare al Vicario generale e a quello per il coordinamento della pastorale (don Mario Salviato, ndr) la figura del Vicario per il clero ho chiesto ai sacerdoti, ai diaconi permanenti e ad alcuni laici di darmi dei suggerimenti di nomi che potessero a loro parere ricoprire i due incarichi”. Un “intenso esercizio di sinodalità” definisce il Vescovo questa fase. Nel frattempo ho continuato ad incontrare presbiteri e laici e ho approfondito almeno un poco la mia conoscenza di questa bella e viva Diocesi.

Don Giuliano Brugnotto coordinerà le attività della Curia diocesana, curerà gli interventi su problematiche generali legate alla Diocesi nel suo complesso, alle parrocchie e alle realtà ecclesiali, i rapporti con l’ambito civile e gli interventi di carattere amministrativo corrente.

Don Donato Pavone seguirà le condizioni di vita e di impiego dei presbiteri in tutti i loro risvolti e in tutte le differenti fasi della vita. Egli aiuterà il Vescovo in modo particolare nell’accompagnamento dei confratelli che si trovano in momenti delicati o difficili.

Don Mario Salviato coordinerà le iniziative pastorali della Diocesi, in particolare riferimento alla formazione e alla vita delle Collaborazioni pastorali.

“Assieme a me – aggiunge mons. Tomasi – e al Cancelliere diocesano, don Fabio Franchetto, essi costituiranno il Consiglio episcopale. Ringrazio tutti di vero cuore per la disponibilità a questo delicato servizio”.

Don Giuliano Brugnotto, vicario generale

Don Giuliano Brugnotto, nato a Carbonera nel 1963, è entrato nel Seminario Minore di Treviso nel 1974. Il 19 maggio 1990 è stato ordinato presbitero dal vescovo Paolo Magnani.

Ha conseguito il dottorato in diritto canonico alla Facoltà della Pontificia Università Gregoriana nel 1996.

Fino al 2001 ha ricoperto l’incarico di responsabile per le celebrazioni episcopali e dal 1997 al 2004 è stato educatore nella Comunità Teologica del Seminario.

Nel 2003 è stato incaricato di accompagnare la formazione permanente del clero giovane fino al 2010; dal 2005 al 2010 è stato cappellano della “Cappellania universitaria S. Bertilla” in Treviso; dal 2006 al 2010 ha svolto il servizio di direttore dell’Ufficio liturgico diocesano; nel 2010 il vescovo Gardin lo ha nominato cancelliere della Curia diocesana dove è rimasto fino al 2018, quando, per la prematura scomparsa di don Pierluigi Guidolin, lo ha trasferito al ministero di Rettore del Seminario.

Dal 2014 svolge l’incarico di assistente ecclesiastico delle Cooperatrici pastorali diocesane.

Ha ricoperto l’incarico di difensore del vincolo presso il Tribunale Ecclesiastico della Regione Ecclesiastica Triveneta dal 1997 al 2008. Dal 2011 al 2018 è stato membro effettivo del Capitolo della Cattedrale e dal 2018 membro onorario.

È stato membro della Commissione presbiterale regionale del Triveneto dal 2007 al 2013; e della Commissione presbiterale italiana dal 2008 al 2013.

Attualmente è membro del Consiglio presbiterale, del Consiglio pastorale diocesano e del Consiglio del vescovo.

Ha svolto il ministero di docente di diritto canonico presso lo Studio Teologico del Seminario di Treviso, attualmente affiliato alla Facoltà Teologica del Triveneto, dal 1995 al 2014; dal 2003 nella Facoltà di diritto canonico San Pio X in Venezia e attualmente è docente straordinario (nella medesima Facoltà ha ricoperto il ruolo di preside dal 2014 al 2019, attualmente è vicepreside).

Collabora nella redazione della rivista Quaderni di diritto ecclesiale (con la quale organizza dal 2009 il Corso di diritto canonico applicato. La Curia diocesana: diritto e prassi e La tutela penale della Chiesa: norme e prassi) e con il comitato scientifico della rivista Ephemerides Iuris Canonici. È membro della Segreteria del Gruppo Italiano Docenti di Diritto Canonico e del Consiglio direttivo della Consociatio Internationalis Codicis Iuris Canonici Promovendo.

Don Donato Pavone Vicario per il clero

Cinquantasette anni, originario di San Martino di Lupari, don Donato Pavone viene ordinato prete dal vescovo Magnani nel 1989. Dopo un’esperienza di 4 anni come vicario parrocchiale al Duomo di Castelfranco Veneto, è inviato dal Vescovo a studiare a Roma, presso le Facoltà di Psicologia e Filosofia della Pontificia Università Gregoriana, dove ottiene i titoli accademici.

E’ iscritto da 20 anni all’Albo degli Psicologi del Veneto, e accompagna prevalentemente seminaristi e sacerdoti, non solo della diocesi di Treviso.

Nel 1999 è nominato assistente degli Adulti di Azione cattolica, e successivamente è assistente unitario. In Ac rimane 11 anni. Per diversi anni fa parte del Consiglio pastorale diocesano e del Consiglio presbiterale, di cui è tuttora membro.

Nel 2009 è nominato da mons. Mazzocato delegato del Vescovo per la formazione permanente del clero (incarico che mantiene fino al 2015), entrando così a far parte del Consiglio del Vescovo. Nel 2015 è nominato consulente psicologico per le esigenze formative, vocazionali e pastorali della diocesi di Treviso.

Da alcuni anni si occupa, su incarico del vescovo Gardin, della tutela dei minori e degli adulti vulnerabili, sia a livello diocesano che regionale.

Nel luglio 2021 il vescovo Michele Tomasi lo nomina vicario episcopale per il clero.

Da quasi 25 anni è docente di Psicologia e Filosofia presso lo Studio Teologico interdiocesano di Treviso e Vittorio Veneto e all’Istituto superiore di Scienze religiose fin dalla sua fondazione.

E’ stato collaboratore pastorale per 9 anni nella parrocchia di San Biagio di Callalta e da oltre 10 anni lo è nelle parrocchie di Sant’Andrea in Riva e Santa Maria Maddalena in Treviso.

Scrive su diverse riviste, tra le quali “Tredimensioni” – di cui è membro di redazione – e la “Rivista del Clero Italiano”, su temi inerenti la vita e il ministero dei preti, e su altre tematiche di carattere educativo, filosofico e antropologico.

Skip to content