« Torna indietro

Calciante trovato senza vita in casa, mistero sulle cause della morte. Forse accoltellato

Pubblicato il 16 Luglio, 2020

Trovato senza vita in casa, è mistero sulle cause della morte di Fulvio Dolfi 62 anni, fiorentino, ex calciante del calcio storico. Il corpo è stato rinvenuto questa mattina, in una abitazione in via Rocca Tedalda, al secondo piano di un condominio di edilizia popolare, con ferite da taglio in varie parti del corpo in particolare sull’addome. Ma sono tutte da chiarire le cause delle morte. La polizia, intervenuta sul posto, non esclude alcuna ipotesi, prima tra tutte quella dell’omicidio per accoltellamento. Per fare luce sul fatto sono arrivate squadre volanti, squadra mobile e il medico legale che ha effettuato un primo esame del corpo. Il pubblico ministero di turno ha disposto l’autopsia.

Sul luogo del rinvenimento del corpo di Dolfi, sono intevenute la sezione Volanti del Di Martino, la Squadra Mobile con il dirigente Antonino De Santis e il capo della sezione Omicidi  Bruno Toma. Intervenuti anche i vigili del fuoco e sanitari del 118.

Il 62enne Dolfi abitava da pochissimi anni in quella zona Sud di Firenze ed erano almeno due tre giorni che i vicini non avevano notizie di lui. E sono stati proprio i vicini a chiamare la polizia.

Il corpo è stato trovato riverso per terra e questo ha fatto pensare ad un malore. Poi la scoperta delle ferite all’addome. La polizia non ha rilevato segni di effrazione alla porta. 

Skip to content