« Torna indietro

Val Kilmer

Val Kilmer riacquista la voce di Iceman in Top Gun grazie all’intelligenza artificiale (VIDEO)

Pubblicato il 27 Maggio, 2022

Iceman riacquista la sua voce grazie all’intelligenza artificiale. Proprio così, un miracolo scientifico che ha permesso a Val Kilmer di parlare nuovamente come il personaggio che lo ha reso celebre nello storico film Top Gun, adesso nuovamente nelle sale con il clamoroso, atteso sequel Tog Gun – Maverich.

YouTube video

L’intelligenza artificiale ha ottenuto un ruolo importante nel film: la voce di Val Kilmer.

Gli scienziati hanno aiutato Kilmer a riprendere il suo ruolo di Iceman utilizzando l’intelligenza artificiale per creare una replica, generata dal computer, della voce dell’attore in grado di leggere le sue battute.  

Kilmer, che ha recitato anche in film come Batman Forever, The Doors, Il Santo e Heat , ha subito danni irreparabili alle sue crode vocali dopo che gli è stato diagnosticato un cancro alla gola e ha subito una tracheotomia nel 2014.

Nell’agosto dello scorso anno, la startup tecnologica londinese Sonantic ha collaborato con Kilmer per creare una voce per l’attore, che alla fine è stata utilizzata nel film che prende il nome anche dal personaggio di Tom Cruise, Maverick.

YouTube video

“Fin dall’inizio, il nostro obiettivo era quello di creare un modello vocale di cui Val sarebbe stato orgoglioso – ha dichiarato John Flynn, CTO e cofondatore di Sonantic -Eravamo ansiosi di restituirgli la sua voce, fornendo un nuovo strumento per qualunque progetto creativo ci aspettasse”.

Sonantic utilizza l’intelligenza artificiale per creare voci generate al computer che sono completamente sintetiche o imitano la voce di una persona reale. Le sue voci sono state utilizzate nei videogiochi, nella produzione del suono di Hollywood e nella logopedia.

La voce che la compagnia ha generato per Kilmer è interamente sintetica e imita le vecchie registrazioni dell’attore.

YouTube video

Di solito, quando la compagnia crea un modello vocale con un attore, l’attore registra le performance che leggono da una sceneggiatura, ma Sonantic ha detto che il caso di Kilmer richiedeva “un po’ più di lavoro manuale”.

Dopo aver ripulito le vecchie registrazioni audio di Kilmer, la startup ha utilizzato un “motore vocale” per insegnare al modello vocale come parlare come Kilmer.

Il motore aveva circa 10 volte meno dati di quelli che sarebbero stati forniti in un progetto tipico, ha detto Sonantic, e non era abbastanza. L’azienda ha quindi deciso di elaborare nuovi algoritmi in grado di produrre un modello vocale di qualità superiore utilizzando i dati disponibili.

“Alla fine, abbiamo generato più di 40 diversi modelli vocali e selezionato il migliore, la più alta qualità e il più espressivo”, ha affermato Flynn. “Quei nuovi algoritmi sono ora incorporati nel nostro motore vocale, quindi anche i futuri clienti possono trarne vantaggio automaticamente”.

Una volta prodotto il modello vocale, i team creativi sono stati in grado di inserire il testo e mettere a punto le prestazioni.

Kilmer ha detto alla fine del progetto che Sonantic aveva “magistralmente restaurato la mia voce in un modo che non avrei mai immaginato possibile”.

“Come esseri umani, la capacità di comunicare è il fulcro della nostra esistenza e gli effetti del cancro alla gola hanno reso difficile per gli altri capirmi”, ha aggiunto. “La possibilità di raccontare la mia storia, con una voce che sembri autentica e familiare, è un dono incredibilmente speciale.”

La figlia di Kilmer, Mercedes, ha detto al New York Post che il ruolo di suo padre nel film era “molto speciale”.

Val Kilmer
Val Kilmer con Mercedes

Le “voci” di Sonantic sono sviluppate utilizzando un software proprietario di deep learning, che è stato responsabile di molte scoperte nell’IA negli ultimi anni, ma l’azienda non ha fornito alcun dettaglio sul sistema specifico che utilizza per generare le sue voci.

Una delle più grandi scoperte dell’IA che possono essere utilizzate per creare voci false è un sistema di apprendimento chiamato WaveNet: una tecnologia introdotta da DeepMind, di proprietà di Google, e open source nel 2016.

Google ha utilizzato WaveNet per fare progressi nella progettazione di assistenti virtuali per i suoi dispositivi, utilizzando la tecnologia per creare voci realistiche per il suo assistente Google Duplex.

Tuttavia, la tecnologia ha alcuni potenziali svantaggi.

Voci false sono state utilizzate in un caso multimilionario di frode bancaria lo scorso anno, con i colpevoli che hanno rubato 35 milioni di dollari dopo aver clonato la voce di un direttore di una società negli Emirati Arabi Uniti.