« Torna indietro

Veneto Orientale, al via il Festival “Si riparte! – La parola ai giovani”

22.10.2021 – Anche quest’anno l’amministrazione comunale di San Donà, quale comune capofila di una rete di enti pubblici del Veneto Orientale (AULSS 4, Comuni di San Michele al Tagliamento, Jesolo, Portogruaro, Teglio Veneto, San Stino di Livenza, Noventa Di Piave, Eraclea, Musile di Piave, Pramaggiore, Meolo, Rete Interdistrettuale Istituzioni Scolastiche Venezia Orientale, mandamenti Portogruarese e Sandonatese), grazie al finanziamento regionale per il Piano di intervento in materia di politiche giovanili, propone varie progettualità per i giovani. È al via il Festival “Si riparte – La parola ai giovani”, per giovani dai 14 ai 20 anni che formeranno 18 squadre, rappresentative di uno specifico gruppo di appartenenza (scuola, frazione, comune o associazione, parrocchia, ecc). Le squadre si affronteranno in varie gare: ai vincitori sarà assegnato un punteggio. Alle tre squadre che saliranno sul podio verranno assegnati premi in denaro, euro 1.500,00 al primo classificato, euro 1.000,00 al secondo ed euro 500,00 al terzo; ogni squadra deciderà come utilizzare tale premio.

Entro il 31 ottobre è possibile formare le squadre e partecipare al Festival; le sfide sono di tutti i tipi (sport, arte e creatività, cultura generale, ecc.) in modo che vi trovino spazio i talenti di tutti i giovani partecipanti; verranno affrontate insieme da ciascuna squadra. Saranno presentate sia sfide “brevi” (della durata di una settimana) sia sfide “lunghe” che si snoderanno lungo tutto il percorso, che si concluderà i primi di febbraio con le premiazioni presso il teatro Astra di San Donà.

Grazie alla preziosa e qualificata collaborazione con il Dipartimento di Economia dell’Università Ca’ Fosccari Venezia e del Ca’ Foscari Competency Center i ragazzi svilupperanno anche abilità riguardanti la gestione corretta dei risparmi e potenzieranno le loro “soft skills” (capacità di lavorare in gruppo, orientamento al risultato ecc.), preziose nella vita sociale e lavorativa.

“Si tratta di un modo per ricostruire relazioni e rigenerare il capitale sociale, rispondendo in prima istanza agli effetti della pandemia in termini di isolamento e perdita di relazioni. Sono infatti sfide che coinvolgono gruppi e che valorizzano le comunità (scuole, parrocchie, gruppi organizzati) proponendo il recupero di modalità di relazione in presenza. Con il premio in denaro andremo poi concretamente a sostenere le attività delle associazioni e organizzazioni che, sul territorio, impegnano concretamente i ragazzi. Inoltre viene valorizzato anche il ruolo degli adulti: ciascuna squadra viene accompagnata da un coach, un adulto significativo di riferimento, che seguirà tutto il percorso. Ringrazio infine l’Università Ca’ Foscari per la generosa collaborazione che sta offrendo alla buona riuscita di questa iniziativa.” spiega la vicesindaca Silvia Lasfanti.

L’amministrazione comunale per la realizzazione di questo importante progetto inteso anche a soddisfare le aspettative di autonomia e realizzazione dei giovani, cerca sponsor, enti pubblici o privati, imprese, società, associazioni, enti, fondazioni, cooperative, consorzi e istituzioni in genere, che abbiano i requisiti generali di idoneità morale di cui all’art. 80 del D. Lgs 50/20, interessati a offrire un contributo economico a fronte della promozione del loro nome, marchio e attività. È possibile scegliere differenti modalità di sponsorizzazione, e le modalità sono descritte in dettaglio nel sito web ufficiale dell’Amministrazione https://www.sandonadipiave.net/myportal/C_H823/dettaglio/contenuto/progetto-costruiamo-il-futuro-3-lamministrazione-cerca-sponsor-1

x