« Torna indietro

Venezia aderisce all’iniziativa di Anci Nazionale per spegnere la luce nelle Città stasera alle 20 per 30 minuti

Pubblicato il 10 Febbraio, 2022

Brugnaro: “Il Governo aiuti i Comuni e parallelamente si pensi a un grande piano per produrre e ricavare energia”

10.2.2022 – Anche il Comune di Venezia aderirà questa sera alle 20 all’iniziativa promossa dall’ANCI nazionale: per mezz’ora verranno spente le luci che illuminano le facciate delle sedi comunali di Ca’ Farsetti – Ca’ Loredan a Venezia, di Ca’ Collalto a Mestre e della Torre civica, sempre a Mestre, per richiamare l’attenzione del Governo sul caro bollette che incide sui servizi ai cittadini e sul bilancio delle amministrazioni locali.

“Un gesto – spiega il sindaco Luigi Brugnaro – per richiamare l’attenzione del Governo sul tema del costo dell’energia che si preannuncia avere dei rincari per ogni singolo comune di oltre il 30% e che solo per Venezia è già stato ipotizzato equivalere ad una spesa supplementare di 4 milioni di euro, già stanziati in sede di bilancio preventivo, ma che potrebbero non bastare.

Spegnere la luce per accendere un vero e proprio riflettore su un problema che riguarda tutti, dalle aziende, alle famiglie fino agli enti locali. Una stangata che arriva dopo due anni di pandemia che sta mettendo sensibilmente in difficoltà l’economia di tutto il Paese e noi sindaci. Abbiamo il dovere di essere in prima linea in difesa dei nostri cittadini, delle nostre imprese e dei nostri territori.

Il Governo intervenga e lo faccia rapidamente prima che il danno diventi irreparabile. Nell’emergenza vanno bene i ristori. Parallelamente, però, bisogna pensare a come produrre e ricavare energia. Di fatto un grande piano energetico italiano che dia una prospettiva seria al Paese per i prossimi decenni”.