« Torna indietro

Fonte immagine: profilo Facebook Vincenzo Cubito

Vertenza lavoratori Cmc e rischio stop lavori metro, Cubito (Fillea Cgil): “Cerchiamo di interloquire col Prefetto”

Il segretario della Fillea Cgil di Catania, Vincenzo Cubito, ha mostrato il quadro della situazione in vista del tavolo previsto al Mise il prossimo 5 agosto sulla vertenza dei lavoratori della Cmc, la ditta che ha in appalto i lavori per la realizzazione delle tratte della metropolitana.

Pubblicato il 3 Agosto, 2022

Da poco più di due settimane a Catania i lavoratori della Cmc di Ravenna, la ditta che sta eseguendo in città i lavori per la realizzazione delle tratte della metropolitana Nesima-Monte Po’ e Stesicoro-Palestro, sono in stato di agitazione.

La motivazione sta nel fatto che essi, che in tutta Italia sono oltre 4mila, rischiano di essere mandati a casa per via della mancanza di liquidità nell’azienda, che non riesce a onorare i debiti nei confronti dei fornitori e dei lavoratori. Nel capoluogo etneo tutto questo rischia di generare una grande emergenza sociale, in quanto non solo diverse persone rimarrebbero senza lavoro, ma ci sarebbe anche uno stop ai lavori per la realizzazione delle tratte della metro che potrebbe protrarsi per diverso tempo.

La Fillea Cgil di Catania, per bocca del suo segretario Vincenzo Cubito, ha fatto sapere come il prossimo venerdì 5 agosto alle 15,30 sia previsto al Ministero dello Sviluppo Economico un tavolo tra i vertici del sindacato, quelli dell’azienda e lo stesso ministro per trovare una soluzione e anche come l’azienda sia vicina ai lavoratori.

“In tutta la Sicilia – ha detto a noi Cubito – sono previste delle mobilitazioni, mentre per quanto riguarda Catania stiamo cercando di portare la questione in Prefettura e vedere se procedere attraverso un sit-in o tramite un incontro con lo stesso Prefetto. Nel frattempo con le altre sigle sindacali stiamo cercando un punto di incontro per affrontare la questione”.