« Torna indietro

Pubblicato il 17 Maggio, 2021

Vertenza Tirreno. Questo pomeriggio il sindaco di Livorno Luca Salvetti insieme all’assessore al Lavoro Gianfranco Simoncini ha ricevuto alcuni rappresentanti del Comitato di Redazione della testata, per avviare un percorso di concreto affiancamento ai lavoratori, giornalisti e poligrafici e  per informarli che l’Amministrazione Comunale metterà in campo tutto il il proprio impegno a tutela della qualità dell’informazione e del patrimonio di competenze e occupazione rappresentato dalla testata. Come già annunciato questa mattina in Consiglio Comunale, a partire da una comunicazione del consigliere Federico Mirabelli, l’assessore Simoncini ha sottolineato che data l’importanza della vertenza vi debba essere l’attenzione e un intervento della Regione Toscana e del Governo considerata anche, la dimensione sovraregionale dei giornali coinvolti dalle misure preannunciate nuova proprietà. 

Per questo il sindaco Luca Salvetti subito dopo l’incontro con il Cdr ha inviato al presidente della Regione Eugenio Giani una lettera nella quale scrive: “Caro Presidente,
questo pomeriggio ho incontrato i rappresentanti del Comitato di Redazione del Tirreno che mi hanno rappresentato le difficoltà aperte con la nuova proprietà, che ha preannunciato un pesante ricorso alla cassa integrazione, che, a dire delle rappresentanze sindacali, metterebbe in dubbio la qualità dell’informazione garantita dal giornale.
Mi hanno inoltre informato di aver chiesto un intervento del tavolo di crisi regionale.
In relazione del ruolo del Tirreno nel mondo dell’informazione regionale e del peso occupazionale che il quotidiano riveste nella nostra Città, sono ad auspicare che possa esserci una risposta positiva della Regione Toscana alla richiesta avanzata dal Comitato di Redazione.
Ti manifesto la mia disponibilità, laddove fosse ritenuto opportuno, ad essere presente come Amministrazione Comunale a tali incontri finalizzati a superare l’attuale situazione di tensione.
Confidando in una Tua attenzione ed in Tuo intervento, colgo l’occasione per porgerTi cordiali saluti”.

Skip to content