« Torna indietro

sebastian vettel

epa09457446 German Formula One driver Sebastian Vettel of the Aston Martin Cognizant F1 Team during a press conference prior the Formula One Grand Prix of Italy at the Autodromo Nazionale Monza race track in Monza, Italy, 09 September 2021. EPA/LUCA BRUNO / POOL

Formula 1, la presa di posizione di Vettel: “non andrò a correre in Russia”

Pubblicato il 24 Febbraio, 2022

Sono sempre più le già numerose voci che chiedono che la Russia non ospiti i prossimi eventi internazionali, a cominciare dalla finale di Champions League in programma il prossimo 28 maggio, e intanto arriva anche la prima reazione anche dal mondo della F1.

La presa di posizione di Sebastian Vettel

E’ orribile vedere quello che sta succedendo in Ucraina, delle persone moriranno per una questione stupida“. E’ questa la dura presa di posizione del pilota tedesco Sebastian Vettel che ha espresso una condanna durissima nei confronti dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia di Vladimir Putin dicendo che non andrà a correre il Gran Premio di Sochi, che si dovrebbe disputare in autunno.

Il pilota dell’Aston Martin, al secondo anno con il team britannico dopo sei anni in Ferrari e quattro Mondiali Piloti vinti con Red Bull, è stato durissimo nella conferenza stampa ufficiale nel secondo giorno di test F1 a Barcellona.  “Sicuramente ne parleremo con gli altri piloti – ha precisato Vettel – ma io la mia decisione l’ho già presa. Io penso che non dovremmo andare lì a correre, anzi io di sicuro non andrò“.

Il commento della Formula 1

Sono poche le parole espresse dalla Formula 1 sulla vicenda che annuncia con una nota: “stiamo monitorando da vicino, come molti altri, gli sviluppi della e in questa fase non abbiamo ulteriori commenti in merito alla gara programmata per settembre. Continueremo a monitorare la situazione molto da vicino”.