« Torna indietro

VIDEO-COVID-19 ITALIA: oltre 50mila i nuovi casi. Oltre 100 i ricoveri. Bollettino venerdì 24 dicembre

Sono 12 le Regioni con i reparti a livelli d’allerta. L’incidenza sale a 351, occupazione terapie intensive al 10,7%. Non si prevedono cambi di fascia per le Regioni a Natale. In Lombardia 16.044 nuovo casi, ma calano ricoveri ordinari

Ecco i dati di oggi venerdì 24 dicembre 2021 sulla diffusione del coronavirus in Italia: i nuovi contagi, gli ingressi in terapia intensiva, i morti, i tamponi effettuati, il tasso di positività, le Regioni più colpite e le dosi di vaccino anti-Covid somministrate. Il bollettino epidemiologico dell’Italia giorno per giorno e la mappa della Protezione Civile.

Sono 12 le Regioni con i reparti a livelli d’allerta. L’incidenza sale a 351, occupazione terapie intensive al 10,7%. Non si prevedono cambi di fascia per le Regioni a Natale

Di seguito i dati di oggi venerdì 24 dicembre 2021 diffusi dal Ministero della Salute nel bollettino quotidiano:

  • 50.599 nuovi contagiati
  • 929.775 tamponi effettuati (molecolari ed antigenici, esclusi i fai da te)
  • 141 decessi in 24 ore
  • +90 ricoverati con sintomi (oggi sono in totale 8.812)
  • +15 ricoverati in terapia intensiva (oggi sono in totale 1.038, con 102 ingressi del giorno)
  • +30.140 persone in isolamento domiciliare (oggi sono in totale 450.824)
  • 47.932.221 persone con almeno una dose di vaccino: si tratta dell’88,75% della popolazione over 12
  • 46.199.050 persone con almeno due dosi e che hanno quindi completato il ciclo vaccinale: si tratta dell’85,54% della popolazione over 12
  • 16.791.194 persone che hanno effettuato anche la terza dose di richiamo: si tratta del 54,16 % della popolazione potenzialmente oggetto di dose addizionale o booster che hanno ultimato il ciclo vaccinale da almeno cinque mesi
  • Tasso di positività: 5,44%

Iss: Lombardia e Valle d’Aosta a rischio alto

Due Regioni, Lombardia e Valle d’Aosta, sono classificate a rischio alto, 18 Regioni/PPAA risultano classificate a rischio moderato. Tra queste, cinque Regioni/PPAA, Calabria, Marche, Pa Trento, Puglia e Sicilia, “sono ad alta probabilità di progressione a rischio alto”. Solo la Provincia Autonoma di Bolzano è classificata a rischio basso. Inoltre 15 Regioni/PPAA riportano 1 allerta di resilienza per i servizi sanitari territoriali. Due molteplici allerte di resilienza (Lombardia e Valle d’Aosta); 4 nessuna (Bolzano e Trento, il Veneto e il Friuli-Venezia Giulia). Questi i dati del monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute.

I nuovi contagi da Covid-19 stanno aumentando rapidamente, con una crescita di circa 15mila casi giornalieri nel giro di due giorni, accompagnata da un incremento delle ospedalizzazioni e dei ricoveri in terapia intensiva.

Per arginare questa nuova ondata di contagi che il Governo ha approvato il decreto festività, che prevede misure più restrittive come l’obbligo di indossare le mascherine all’aperto e le Ffp2 in alcuni luoghi specifici, dai cinema agli stadi, la riduzione della durata del Green pass a 6 mesi e l’anticipo della somministrazione della terza dose a 4 mesi dal completamento del ciclo vaccinale primario.

Dose booster estesa alla fascia 16-17 anni e 12-15 fragili. È quanto prevede la circolare del ministero della Salute. Le dosi potranno essere somministrate a partire dal 27 gennaio

x