« Torna indietro

lettori di targa

“Villa di Briano non vuole progredire”. L’amarezza del sindaco Della Corte

Pubblicato il 26 Gennaio, 2021

Danni a Villa di Briano e lo sfogo del sindaco Della Corte

“Non ho parole, non ho parole. Non vi nascondo che talvolta penso che questo paese non meriti tutto l’impegno profuso per realizzare queste opere. Mi dispiace pensarlo ma vedere certe scene mi fa sentire male”.

Sono queste le parole che denotano tutta l’amarezza del sindaco di Villa di Briano, Luigi Della Corte in seguito ai danni e al furto commessi a Piazzetta Domenico Fontana.

Qualcuno infatti ha rubato due piante e spezzato un irrigatore.

“Danno e beffa. Rubi quello che ti serve – sottolinea Della Corte – e distruggi il resto. Questo è il rispetto riservato a ciò che è stato realizzato per il paese, questo è il rispetto verso i propri concittadini”.

“Cosa dimostra tutto ciò? Dimostra che Villa di Briano non vuole progredire, e noi, illusi, ci ostiniamo a volerlo”.

Nemmeno il tempo di completarla per procedere con un’inaugurazione simbolica, che è già stata devastata.

“Ovviamente ci siamo già attivati – conclude il sindaco – per controllare le telecamere in zona e consegnare le immagini direttamente ai carabinieri perché siamo stanchi di queste azioni. Che vergogna”.

Skip to content