« Torna indietro

Violenza in città. Minacciano 40enne con una bottiglia rotta, poi calci e pugni: arrestati due gambiani

Pubblicato il 6 Dicembre, 2023

Dopo gli episodi dei giorni e delle settimane scorse, ancora un episodio di degrado e violenza in città. Alle prime ore dell’alba di domenica scorsa, su segnalazione della centrale operativa, la volante interveniva in una via del centro di Lecce per una rapina nei confronti di un quarantenne residente a Lecce. L’uomo riferiva agli agenti che dopo una serata passata in compagnia di una coppia di amici, mentre si dirigevano verso l’abitazione della coppia, si accorgevano di essere seguiti a breve distanza da due persone. La ragazza, spaventata, accelerava il passo raggiungendo per prima la propria abitazione e, facendovi ingresso, lasciava socchiusa la porta per permettere al convivente e all’amico di entrare. Questi nel frattempo venivano raggiunti dai due soggetti, uno dei quali minacciava il quarantenne con una bottiglia rotta e poi entrambi lo colpivano con calci e pugni, sottraendogli il cellulare.

Degrado e violenza in città, le accuse contro i due ragazzi

Genova

La ragazza intanto aveva chiamato il 113 chiedendo l’intervento dei poliziotti che, giunti subito sul posto, raccoglievano le informazioni sui due aggressori e diramavano le ricerche alle altre pattuglie operanti sul territorio che, in poco tempo, davano esito positivo, rintracciandoli a poca distanza dal luogo della rapina. I due identificati di nazionalità gambiana, rispettivamente di 26 e 27 anni, irregolari sul territorio, annoverano diversi precedenti di polizia. I gambiani sono stati accompagnati in Questura per gli accertamenti di rito e trattenuti in stato di fermo, indiziati di reato di rapina aggravata in concorso e considerati pericolosi per la sicurezza pubblica e per probabili altri episodi di violenza in città. In data odierna l’Autorità Giudiziaria ha convalidato il fermo ed i soggetti sono stati accompagnati presso la locale Casa Circondariale.

About Post Author

Skip to content