« Torna indietro

formicolio

Violenza nel Salento. Pugno al papà di un baby calciatore del Bari durante il trofeo giovanile, 47enne in ospedale

Pubblicato il 11 Febbraio, 2024

A volte succede sugli spalti di match di Serie A, altre volte direttamente in campo. Attimi di vera e pura violenza nel Salento si sono consumati nella mattinata di oggi a Castrignano del Capo e, questa volta, purtroppo, riguardano un match di un torneo giovanile dove, a dare il peggio di sé, ci ha pensato un genitore di un ragazzo che era all’interno del terreno di gioco e a quell’età dovrebbe pensare soltanto a divertirsi. La cosa più grave di quanto accaduto è da ricercare nel fatto che la violenza nel Salento sia stata scatenata da motivi campanilistici e di tifo. Nella mattinata di oggi, come detto, si stava svolgendo un match del Trofeo Caroli Hotels, torneo giovanile Under 14 che da qualche anno ormai si gioca sui campi sportivi salentini. La partita che è andata in scena a Castrignano del Capo era tra le rappresentative del Bari e del Sassuolo. L’episodio violento e da censurare si è verificato nel parcheggio del centro sportivo al termine della gara.

Violenza nel Salento, ecco le prime ricostruzioni

finestra

Secondo quanto ricostruito uno dei genitori dei ragazzi della rappresentativa barese, un uomo di 47 anni, è stato colpito in pieno volto da un pugno ed è terminato per terra. Il malcapitato è rimasto ferito dopo il colpo subito e per questo motivo sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che lo hanno medicato e poi trasportato in Ospedale per i controlli del caso. L’uomo poi è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni. Dalle prime indagini e ricostruzioni del caso sembra che la vittima sia stata raggiunta da un uomo, forse accompagnato da qualcuno, che l’ha colpito e che l’aggressore possa essere un tifoso della squadra under 16 del Lecce, contro cui la squadra del figlio della vittima si era scontrata in campo solo ieri pomeriggio. Sul luogo della sono giunti anche i carabinieri che hanno effettuato gli accertamenti del caso ed ora si sono messi alla ricerca del responsabile del vile gesto di violenza nel Salento.

About Post Author

Skip to content