« Torna indietro

Volleymercato: dove giocheranno le giovani promesse italiane la prossima stagione?

Pubblicato il 7 Aprile, 2022

Sono bravi, giovani ed alcuni già al centro delle voci di mercato. Ecco un quadro completo su quello che sta succedendo intorno alla nuova leva di pallavolisti italiani.

Alessandro Michieletto (2001)

Il punto fermo della nazionale italiana non si muoverà da Trento: sotto contratto fino a giugno 2024 e nessuna intenzione di cambiare squadra.

Gabriele Laurenzano (2003)

Il Libero di Taranto, graditissima sorpresa dell’ultimo campionato di Superlega, giocherà anche la prossima stagione nella Gioiella Prisma, ma su di lui ha posato gli occhi proprio Trento che, a quanto sembra, lo vorrebbe nella sua rosa a partire dalla stagione 2023/2024.

Tommaso Rinaldi (2001)

Dopo una stagione da titolare alla Top Volley Cisterna da oltre 200 punti lo schiacciatore potrebbe rimanere nel suo attuale club oppure tornare a Modena per giocare titolare nel caso in cui una delle due bande modenesi (Ngapeth e Leal) accettasse altre offerte. L’idea di base comunque sembra chiara: giocare da titolare anche la prossima stagione.

Tommaso Stefani (2001)

L’opposto fiorentino si è guadagnato durante la stagione il posto da titolare a Taranto ed ha deciso di continuare il suo percorso di crescita sempre nello stesso club. La prossima per Stefani sarà sicuramente una stagione fondamentale, come ha già sottolineato il suo coach Vincenzo Di Pinto: “il ragazzo è consapevole che il prossimo sarà un campionato importante e determinante per la sua carriera: la stagione 2022/23 può essere lo spartiacque per la sua consacrazione

Francesco Recine (2001)

Ottima la sua annata a Piacenza, che ha portato la società ad offrire allo schiacciatore un contratto molto lungo (fino al 2025). Nessun cambio di maglia: sarà al centro del progetto tecnico della Gas Sales Bluenergy anche la prossima stagione.

Mattia Bottolo (2000)

Lo schiacciatore, vero punto di forza di Padova e miglior marcatore italiano della Regular Season appena conclusa, è al centro di alcune voci di mercato che lo vorrebbero come primo acquisto della Lube, dove è in atto una piccola rivoluzione in vista della prossima stagione. Ma un paio di mesi fa il presidente della Kioene, Giancarlo Bettio, aveva spiegato che l’azzurro ha un altro anno di contratto con Padova e che sarebbe partito solo di fronte ad un’offerta “strabiliante”.  

x