« Torna indietro

Un'auto è uscita di strada e ha investito un bambino di 3 anni che è stato portato in gravi condizioni in ospedale con l'elisoccorso, Paderno Dugnano (Milano), 2 giugno 2021. L'uomo al volante della vettura ha perso il controllo del mezzo che è finito fuori strada travolgendo il bambino, portato in codice rosso all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo. Ferito in modo meno grave anche l'autista della macchina. Sul posto l'Areu, i vigili del fuoco e i Carabinieri. ANSA/ SERGIO PONTORIERO

Macchina da rottamare, si può ancora guadagnare qualcosa?

Pubblicato il 20 Marzo, 2022

Una macchina da rottamare è un veicolo particolarmente usurato, vecchio, reduce da incidente con danni evidenti riportati e che per queste ragioni non è più in grado di marciare su strada, motivo per il quale deve essere distrutto tramite rottamazione. Un processo regolato dalla legge che prevede un iter preciso, per il quale il proprietario deve anche pagare spese e tassazioni varie. Quando ci si trova a pagare per rottamare la propria macchina ci si pone spesso la domanda: è ancora possibile pensare di monetizzare qualcosa da questa vettura? Se si è arrivati a considerare la rottamazione, probabilmente la situazione è ampiamente compromessa e non ci sono troppe soluzioni. Tuttavia da qualche anno esistono anche soluzioni alternative che possono essere valutate: si tratta dei servizi di compro auto incidentate.

I servizi di compro auto incidentate

Intermediari che vanno ad offrire un servizio di ritiro auto incidentate direttamente al proprietario, offrendo per questo acquisto una cifra immediata. Una soluzione che tanti automobilisti hanno iniziato a prendere in considerazione, se si va ad analizzare il flusso di crescita che queste attività hanno registrato all’interno del mercato nostrano. Cosa offrono concretamente i compro auto incidentate? Valutazione immediata della vettura senza costi né impegni; proposta di acquisto immediato, senza passaggi intermedi; chiusura rapida della trattativa, pagando immediatamente la cifra pattuita al proprietario del veicolo. Tutto questo può essere oggi sperimentato tramite i servizi di ritiro auto incidentate che sono ampiamente presenti nelle città d’Italia oltre che sul web. Attenzione sempre a scegliere con accuratezza per evitare realtà poco affidabili.

Come fare se si vuole rottamare

Quando la vettura è particolarmente compromessa, l’alternativa a monetizzare seguendo questa strada è data dalla rottamazione. Cosa si deve tenere a mente per rottamare una macchina incidentata? 1. Rivolgersi ad un demolitore specializzato e autorizzato;2. In caso di permuta per auto nuova sarà il concessionario ad avere poi l’onere della rottamazione; 3. Richiedere il certificato di rottamazione con tutti i dati del veicolo e l’impegno a procedere alla cancellazione dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico);4. Consegnare i documenti auto (carta circolazione e libretto di proprietà); 5. Pagare emolumenti Aci e imposta di bollo (in tutto poco più di 50 euro).

Questo l’iter peer procedere con la rottamazione tradizionale e far così demolire un veicolo non più buono per marciare.