« Torna indietro

Un’altra tragedia sulla A4: furgone finisce sotto a un tir, sei morti

Pubblicato il 7 Ottobre, 2022

E’ di sei morti il bilancio attuale dell’ennesima tragedia sulla A4.

L’incidente stradale è avvenuto, poco prima delle 16, nel tratto a tre corsie dell’autostrada, all’altezza del casello di San Donà di Piave, tra l’entrata e l’uscita dello svincolo di Trieste.

Un furgone, a bordo del quale c’erano sette persone, ha tamponato violentemente un autoarticolato in lento movimento.

Le vittime ragazzi giovani e disabili.

Si tratta di ragazzi affetti da sindrome di Down che erano in viaggio con l’associazione Centro 21 di Riccione.

Tra le vittime anche l’ex sindaco di Riccione Massimo Pironi.

A4
Massimo Pironi

L’unica superstite del tremendo incidente, secondo quanto emerso, sarebbe una 16enne trovata dai soccorritori tra le valige del mezzo ed estratta in condizioni estremamente critiche.

“A nome dell’intera comunità regionale e di tutta la Giunta, esprimo la massima vicinanza e il più sincero cordoglio ai familiari delle vittime, alle persone loro vicine e alla città di Riccione: quanto successo è davvero terribile, l’Emilia-Romagna si stringe a tutti loro”.

Così il presidente della Regione, Stefano Bonaccini.

Ieri, proprio sulla A4, si era verificato un altro incidente mortale.

Quello in cui ha perso la vita Chiara Moressa.

La donna si era rimessa in strada dopo aver recuperato il cucciolo Misko dal canile “La Cuccia” di Azzano Decimo, nel milanese, poi il terribile incidente.

Secondo una prima ricostruzione della Polstrada di Venezia, la causa del tamponamento sarebbe la velocità: l’Opel Corsa guidata dalla 40enne è stata urtata e spinta sotto il mezzo pesante che viaggiava davanti a lei, non lasciandole scampo.

Chiara, originaria di Piove di Sacco (Padova) e residente a Brugine, era una “staffettista”: prendeva i cani dai rifugi e regalava una seconda possibilità, una seconda vita.

Skip to content