« Torna indietro

Polizia

Acireale, utilizza auto come ariete per rapinare pasticceria, arrestato

Alle ore 03,30 circa della decorsa nottata, personale della Squadra Volante del Commissariato di P.S. di Acireale, diretto dal Primo Dirigente Dott. Tito CICERO,   interveniva in questa via Amilcare Ponchielli, dove, poco prima, ignoti utilizzando un’autovettura come ariete, avevano sfondato la vetrina di una Pasticceria e, dopo essersi introdotti all’interno, avevano trafugato la cassa dandosi alla fuga.

Sul posto, avvisato dai residenti, giungeva il titolare del Bar, il quale consentiva ai poliziotti intervenuti di visionare immediatamente le immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza del locale, potendo così verificare che un criminale solitario, utilizzando una FIAT Panda, si lanciava verso la vetrata del Bar, prima due volte con la parte frontale, poi tre volte in retromarcia, fino ad infrangerla. Nella circostanza, il predetto per meglio riuscire nel suo intento danneggiava notevolmente altra autovettura parcata nei pressi, che lo ostacolava nelle manovre.

La qualità delle immagini e la profonda conoscenza da parte degli operatori di soggetti dediti, in particolare, a tale tipologia di reati, consentiva di identificare, indubbiamente, il pluripregiudicato acese PRINCIPATO Domenico, classe 1974. Lo stesso, dopo aver posto in essere l’assalto descritto ed appropriatosi della cassa contenente una cifra inferiore a 100 euro, saliva a bordo della predetta auto per darsi alla fuga.

Risultando evidenti le responsabilità del PRINCIPATO, sono state avviate immediate ricerche volte al suo rintraccio, che è avvenuto in quella Piazza Dante.

Condotto presso gli Uffici del Commissariato, lo stesso veniva tratto in arresto, per furto aggravato, mediante metodo della “spaccata”, quindi, su disposizione del P.M. di turno della locale Procura della Repubblica, il PRINCIPATO veniva accompagnato presso la sua abitazione per ivi rimanere ristretto in regime di arresti domiciliari, a disposizione della predetta A.G.

x