« Torna indietro

Addio a Coolio, il rapper che raggiunse la vetta con “Gangsta’s Paradise”

Pubblicato il 29 Settembre, 2022

Lutto nel mondo della musica: è morto il rapper Coolio che con la sua “Gangsta’s Paradise”, uscita nel 1995 come colonna sonora del film “Dangerous minds” con Michelle Pfeiffer, raggiunse il massimo della popolarità.

Con quella canzone vinse un Grammy per la migliore performance rap da solista.

Le dinamiche della morte e le cause ancora tutte da accertare

Si ipotizza che le cause della morte siano riconducibili ad un arresto cardiaco, ma tutto è ancora da accertare.

Come riferisce Tmz Coolio si trovava a casa di un amico mercoledì pomeriggio a Los Angeles, quando ha chiesto il permesso di andare in bagno.

L’amico, preoccupato del fatto che il rapper non tornava e che non rispondeva, ha deciso di forzare la porta e lo ha ritrovato lungo disteso a terra e incosciente.

Coolio era già morto e neanche Jarez Posey, suo manager e amico, non ha saputo spiegare alla CNN quali fossero le cause del decesso.

Per fare piena luce sulla morte del rapper è stata disposta l’autopsia che aiuterà a capire quali sono le cause del decesso.

L’ultimo saluto di Michelle Pfeiffer

Michelle Pfeiffer, molto legata al rapper la cui canzone contribuì al successo del film “Dangerous mind” dove lei interpretava l’insegnate in una scuola con ragazzi difficili, ha voluto omaggiare il rapper postando sul suo profilo Instagram proprio il e un lungo messaggio d’addio.

Il rapper, che se n’è andato a 59 anni, ha venduto oltre 17 milioni di dischi ed era considerato uno dei migliori interpreti del rap americano “da strada”.

Skip to content