« Torna indietro

Addio Caterina, morta la bimba nata dopo l’arresto cardiaco della mamma

Pubblicato il 2 Dicembre, 2022

Una tragedia senza fine. La piccola Caterina non ce la fa e si aggiunge ai drammi di tante piccole vite spezzate troppo in fretta. Una nuova tragedia per la famiglia che due anni e mezzo fa, mentre aspettava di vivere l’evento più bello per una coppia, ovvero la nascita della loro piccola, si è trovata invece ad affrontare un incubo da cui è impossibile svegliarsi. Caterina Succi, la piccola residente di Alberoro comune di Monte San Savino, in provincia di Arezzo si è spenta ieri pomeriggio, giovedì 1 dicembre. La madre, Cristina, nel luglio del 2019, era stata colta da un arresto cardiaco mentre era all’ottavo mese di gravidanza. La bimba, così come la mamma, aveva subito, durante il parto cesareo effettuato d’urgenza, gravi danni neurologici. In questi due anni e mezzo ha lottato e lo ha fatto inconsapevolmente, ma con una forza incredibile. Ieri la notizia della tragedia. Il cuore di Caterina ha smesso di battere all’ospedale Meyer di Firenze. Le conseguenze riportate nel trauma del parto, purtroppo, non hanno consentito che la storia di questa famiglia avesse un lieto fine. Anche la mamma di Caterina adesso sta lottando giorno dopo giorno per riconquistare la sua vita.

Addio Caterina, il post straziante di papà Gabriele

Il papà Gabriele è rimasto sempre al fianco della moglie e della piccola ed ora affida ad un post sul suo profilo Facebook l’immenso dolore per la morte della piccola Caterina. Ecco il contenuto del post in cui Gabriele Succi ricorda la sua piccola principessa e ringrazia tutti coloro che in questi due anni e mezzo sono stati vicini alla sua bambina e la sua famiglia: “Amore mio,ti voglio ricordare così, sei e sarai sempre la mia bimba speciale, ma purtroppo la vita nn è stata clemente con te. Però ti giuro che ho fatto abbiamo fatto tutto il possibile per farti sentire una bimba come tutte le altre….e se nn ho fatto abbastanza mi scuso amore mio…questo è il giorno più brutto della mia vita che nessuno si merita soprattutto una bambina di 2 anni emmezzo. Ringrazio tutti coloro che ci hanno aiutato in tutto ,tutto l affetto che ci avete dato. Caterina sei la mia piccola principessa, sicuramente sarai in posto migliore e con meno sofferenze. Un domani ci rincontreremo e finalmente ti vedrò sorridere e correre, TI VOGLIO TANTO BENE AMORE MIO ….”

Skip to content