« Torna indietro

Allarme furti di cani a Nola, il video choc del rapimento di un barboncino

Potrebbe non essere stato il primo furto di cani di razza nell’area nolana.

Pubblicato il 16 Febbraio, 2022

Totò un cagnolino di 5 mesi, di razza barbone Red, è stato rubato da casa sua. Il gesto è stato compiuto da un uomo probabilmente sulla trentina che si è intrufolato in casa dei suoi padroni scavalcando il muro di cinta. Lo squallido furto è avvenuto nella giornata di ieri a Nola, in provincia di Napoli. Ancora adesso i due bambini, padroncini del cane, sono inconsolabili e non riescono a giustificare la cattiveria di un gesto simile. Il video è stato condiviso sulla pagina Facebook di Francesco Emilio Borrelli per poter risalire all’autore dello spregevole gesto.

Il ladro ha agito perché, evidentemente, già conosceva le abitudini della famiglia, infatti è stato ripreso da una telecamera di videosorveglianza mentre esce con il cane nascondendolo sotto un giubbino. Il video, postato sul web, sta scatenando tutta l’indignazione degli utenti social. Ovviamente, i proprietari del cagnolino hanno subito presentato denuncia alle forze dell’ordine per identificare l’uomo colpevole dell’azione.

L’enorme domanda di cuccioli, che si è avuta soprattutto durante la prima ondata della pandemia da Coronavirus, ha di fatto superato l’offerta disponibile. Questa situazione ha creato un vero e proprio mercato di cani rubati che poi vengono rivenduti il prima possibile.

Sfortunatamente questa tendenza è sempre più in aumento, in quanto il rapimento di un cane può generare un enorme profitto. Infatti alcuni cani vengono venduti per migliaia di euro e ci sono addirittura ladri che vivono di furti di cani di razza.

Skip to content