« Torna indietro

Ambulanza con medico a bordo a Scoglitti? Il consigliere Scuderi: “False illusioni alla cittadinanza”

Pubblicato il 28 Febbraio, 2022

“Ho letto le dichiarazioni del vicesindaco di Vittoria e sono rimasto costernato per l’approssimazione, la superficialità e la poca conoscenza delle dinamiche sanitarie con cui ci si approccia alla questione. Illudere i cittadini che tra poco l’ambulanza ben equipaggiata di Scoglitti avrà il medico a bordo non è corretto”. Così il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Giuseppe Scuderi, operatore sanitario e quindi conoscitore della materia, dopo, tra l’altro, avere chiesto delucidazioni in proposito ai vertici dell’Asp.

“Non risulta nessun incontro tra le parti, cioè Comune e Asp – chiarisce Scuderi – né tanto meno rassicurazioni su quanto è stato detto dal vicesindaco, eccezion fatta per l’apertura di alcuni ambulatori già programmata, però, molti mesi fa. Quindi, niente di nuovo. Spiace che quelli della Giunta Aiello abbiano fatto promesse di ogni tipo ai cittadini vittoriesi e adesso vogliano usare anche la Sanità per creare consenso, tra l’altro prendendosi gioco di loro. Una cosa è certa. L’emergenza in provincia soffre per carenza di medici. A Pozzallo solo un medico in servizio, 3 a Comiso, 2 a Chiaramonte, 2 a Vittoria. Ce ne dovrebbero essere almeno 4 per ogni postazione medicalizzata. Stessa cosa succede per i medici del pronto soccorso. A oggi sono infermieri e autisti soccorritori a sopperire a tale mancanza. Piuttosto, se Foresti vuole incontrare gli operatori sanitari per farsi portavoce dei problemi, dovrebbe sollevare la questione dei medici di famiglia che, a causa del Covid, hanno evitato le visite domiciliari, così come i medici di guardia medica. Per non dire di pazienti abbandonati a loro stessi e, ancora, della presenza di pochi medici di famiglia a Scoglitti. Carenze che riescono in parte ad essere colmate dai pochi medici in servizio e dal personale del 118. Quindi, piuttosto che determinate elucubrazioni sarebbe necessario affrontare la questione sotto la dovuta prospettiva. Cosa che, finora, non è accaduta”.

x