« Torna indietro

Scoperto con 15 dosi di cocaina negli slip, arrestato per spaccio 42enne

Pubblicato il 10 Marzo, 2022

Dopo la vicenda dell’operazione svolta sull’asse Torino-Lecce che ha visto finire nei guai in salentino, ancora un arrestato per spaccio nelle ultime ore. Continua senza sosta l’impegno delle forze dell’ordine salentine nel cercare di limitare o contrastare il fenomeno della detenzione e compravendita di sostanze stupefacenti. L’ultima operazione è stata condotta dai carabinieri del N.O.R. -Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria– che, durante un servizio notturno di presidio e controllo del territorio, hanno arrestato per spaccio ad Avetrana un 42enne del posto, già conosciuto alle forze dell’ordine per precedenti di Polizia. L’uomo è entrato nel mirino dei militari quando è stato avvistato intorno alle 2 di notte mentre si aggirava nel centro abitato in compagnia di un altro soggetto, poi acclarato trattarsi di un giovane avetranese di 23 anni. Indotti a procedere a un controllo più approfondito, i due sono stati fatti oggetto entrambi di una perquisizione personale da parte degli agenti.

Arrestato per spaccio 42enne, il materiale ritrovato e sequestrato

taranto

Il pregiudicato 42enne è stato ritrovato con 15 dosi di cocaina, dal peso complessivo di circa 8 grammi, nascoste negli slip, e 1.270 euro in contanti ed in banconote di piccolo taglio. Il 23enne, incensurato, trovato in possesso di una dose di cocaina, quantità non perseguibile penalmente, ha ammesso di averla acquistata dallo spacciatore. I carabinieri, come spesso accade, hanno così deciso di continuare il controllo ed allargarlo anche all’interno dell’abitazione privata del pusher. Nel corso della perquisizione domiciliare sono state così ritrovati altri 15 grammi di cocaina e un bilancino elettronico di precisione, strumento utile all’attività di spaccio. Dopo il sequestro complessivo della sostanza stupefacente, nonché del denaro in contanti trovati nella disponibilità del 42enne, i carabinieri hanno arrestato per spaccio il 42enne e, dopo aver trasmesso gli atti alla Procura della Repubblica di Taranto, il magistrato di turno ne ha disposto la misura della pena detentiva ai domiciliari. Per il giovane 23enne, invece, i militari hanno effettuato la segnalazione alla Prefettura di Taranto quale assuntore di sostanze stupefacenti.

x