« Torna indietro

As Roma e l’intervista a Abraham :”Mou mi vuole più cattivo, non mi aspettavo un campionato così difficile”

L’attaccante giallorosso intervistato dal “The Telegraph” ha svelato i retroscena dei suoi primi mesi nel calcio italiano e del suo rapporto con Mourinho

Tammy Abraham è stato intervistato dal “The Telegraph”, sintetizzando i suoi primi mesi nella Capitale e parlando del suo rapporto con Mourinho. “Da Mourinho ho imparato che devo diventare più cattivo. Sono troppo buono come attaccante e devo imparare a mostrare più aggressività per diventare un giocatore adulto”.

L’inglese ribadisce di essersi allontanato dalla madrepatria con l’obbiettivo di spiaccare il volo: “E’ sempre difficile trasferirsi e ambientarsi in un paese nuovo con una nuova cultura”.

A propositò di novità l’attaccante giallorosso ha anche confidato che non si aspettava una complessità così elevata nel calcio italiano. In Inghilterra il calcio è molto offensivo, e Tammy era abituato ad attaccare e correre, mentre nel calcio italiano si conferisce molta importanza al reparto difensivo: “I calciatori sono molto intelligenti e per il modo di giocare in Italia la difesa è molto importante”. E poi conclude: “devo imparare come rompere le difese avversarie. Fa parte del processo di apprendimento e puoi vederlo con Lukaku e gli altri, che sono andati all’estero e sono tornati in Inghilterra, per me è questione di migliorare me stesso”. 

x