« Torna indietro

Attività online e formazione a distanza per il Cesv Messina

Pubblicato il 7 Novembre, 2020

A causa dell’emergenza sanitaria, il CESV Messina (Centro Servizi al Volontariato) chiude gli uffici per tutto il mese di novembre e prosegue le attività in modalità online. In calendario, intanto, c’è la formazione a distanza realizzata con 3 cicli di webinar dedicati rispettivamente alla Riforma del Terzo Settore, alle competenze digitali e alla progettazione (e budget).  

Il programma

Il “pacchetto” dei 3 cicli (ai quali si aggiungeranno altre proposte formative in fase di definizione) è un vero e proprio “menu” da cui poter scegliere a proprio piacimento gli appuntamenti per i quali si ha maggiore interesse. A legare l’intera offerta (per un totale di quasi 100 ore di formazione) è il fatto che si tratta – tematica per tematica – della risposta concreta, e tempestiva, alle esigenze espresse dal mondo del volontariato e del non profit del Messinese. Un modo, insomma – come spiega il direttore del CESV Messina, Rosario Ceraolo – di “essere al fianco degli Enti del territorio nel momento in cui affrontano nuove sfide, tra nuovo quadro normativo, condizioni imposte dalla pandemia e necessità di organizzazione e gestione sempre più efficaci e proiettate al futuro”.

Non per caso si comincia con i temi della Riforma del Terzo Settore, un ciclo di 4 incontri realizzato con la collaborazione dell’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Messina, nell’ambito del protocollo di intesa tra i due organismi operativo da oltre un anno e sottoscritto proprio per promuovere conoscenza e approfondimento sulla nuova normativa. I primi 2 webinar indagheranno i nuovi schemi di Bilancio e il Bilancio sociale. Curati rispettivamente dai consulenti Davide Alessandrelli ed Eleonora Cerulli, avranno luogo sabato 14 novembre (ore 10-13, scadenza per l’iscrizione alle ore 18 di giovedì 12 novembre, link per l’iscrizione https://forms.gle/Kgh2S7fQtyiCnjcF9) e sabato 21 novembre (ore 9:30-12:30, scadenza alle ore 18 di giovedì 19 novembre, link https://forms.gle/yiphffABXnG85NAz6). Seguirà il webinar sul registro unico nazionale (venerdì 4 dicembre ore 16-19, scadenza ore 18 di mercoledì 2 dicembre, link https://forms.gle/jUKLhzsKaqkuuwPu7) tenuto dal dottore commercialista Piero Cevola.

Per il quarto e ultimo incontro sulla Riforma – che esplorerà il tema del rapporto con le pubbliche amministrazioni, in particolar modo nel campo delle co-progettazioni, della programmazione condivisa e delle convenzioni – sarà presto indicata la data, ma le iscrizioni sono da farsi entro il 7 dicembre alle ore 18:00 al link https://forms.gle/CPJU7p2CzsqaPRtW9. Relatori saranno Luca Gori, costituzionalista e docente presso la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa – centro di ricerca Maria Eletta Martini, e Lucio Catania, segretario generale del Comune di Enna.

Alle competenze digitali sonodedicati altri 4 appuntamenti (iscrizioni entro le ore 18 del 15 novembre al link https://forms.gle/W4KFjUKNGDCoGEYQ7). Si comincia martedì 17 novembre e si prosegue nei giorni 24 novembre, I e 9 dicembre, sempre dalle ore 15 alle ore 18. I relatori Alessia Cotroneo e Giuseppe D’Avella di iTAM Comunicazione affiancheranno i volontari affinché acquisiscano la capacità di “organizzare un webinar e una riunione a distanza”, “gestire il flusso di lavoro della propria organizzazione a distanza: la suite di Google”, gestire “l’identità digitale e la PEC” e ottimizzare “l’accessibilità e l’usabilità”.I partecipanti saranno selezionati in base all’ordine di arrivo delle iscrizioni e comunque sarà garantita la partecipazione di almeno un volontario per associazione.

Incontri dal 13 gennaio al 17 marzo 2021, ma con iscrizioni da farsi entro le ore 18 del 30 novembre (https://forms.gle/JiTVghCuRcZWfMeD8), infine, per il percorso dedicato alla progettazione che prevede un numero “chiuso” con un massimo di 24 partecipanti. Si tratta di un set di 9 webinar curati dagli esperti Giorgio Sordelli e Veruscka Barbini che accompagneranno i partecipanti dalle “premesse e parole chiave” fino alle “opportunità di finanziamento, indicazioni ed attenzioni su bandi e  formulari”, passando per “l’albero dei problemi”, “la ricerca dei dati e l’analisi dei bisogni”, “la definizione dell’obiettivo”, i “principi generali di programmazione”, il “diagramma di Gantt”, il “piano economico”, “budget e rendicontazione”, “principi di valutazione e sistemi di monitoraggio”, “la valutazione dei progetti ex-ante”.

Skip to content