« Torna indietro

accoltellamento

Bambina di 9 anni accoltellata e uccisa mentre gioca davanti casa

Pubblicato il 29 Luglio, 2022

Una bambina di 9 anni è stata uccisa con una coltellata mentre giocava con un passeggino giocattolo vicino alla sua casa. 

L’omicidio della piccola Lilia Valutyte è avvenuto ieri sera nella contea del Lincolnshire, in una zona commerciale con pochissime proprietà residenziali nelle vicinanze, nel territorio di Boston, cittadina inglese da cui ha poi preso il nome la più nota capitale americana del Massachusetts.

bambina
Il luogo dell’omicidio a Boston

La polizia ha annunciato l’arresto di due persone, i cui nomi restano per ora coperti dal riserbo investigativo, mentre l’intera zona è sotto shock per quanto accaduto e molti fiori sono stati deposti sul luogo del delitto. 

Un residente ha riferito di aver visto il passeggino di una bambola sdraiato sulla strada accanto a attrezzature paramediche utilizzate nel vano tentativo di salvare la vita di Lilia.

La sovrintendente Kate Anderson, della Lincolnshire Police, ha rassicurato la comunità sulla natura “isolata” dell’atroce episodio, ma anche sulla determinazione a fare piena luce sull’accaduto, senza risparmio di personale e mezzi impiegati nelle indagini.

Kate Anderson

Le indicazioni investigative raccolte dai media locali sono ancora abbastanza vaghe: l’unica certezza al momento è che la polizia indaga per omicidio e che un uomo è stato visto scappare dalla scena dell’aggressione, con gli agenti che stanno esaminando le telecamere a circuito chiuso per eventuali segni di attività sospetta.

Lilia è stata vista l’ultima volta giocare con la sorella minore nella strada acciottolata dove è stata uccisa.

Una donna del posto ha detto: “La bambina stava giocando per strada con la sorella minore quando è successo. Avevano fuori dei giocattoli. Sono certa che sua madre non sarebbe stata lontana perché li controllava sempre. Era una bambina molto tranquilla e proprio non riesco a capirlo”.

La donna ha aggiunto: “Non ho visto cosa è successo, ma ci è stato detto che stavano cercando il filmato di un uomo che scappava”.

Un altro residente ha detto: “Questo non sarebbe dovuto accadere. Il peggior incubo di un genitore”.

“I genitori di Lilia sono assistiti da ufficiali appositamente formati in questo momento molto difficile, e posso solo immaginare il dolore e il dolore che stanno attraversando. Il loro benessere e il benessere di coloro che lei conosceva è una priorità per noi – ha dichiarato ancora la Anderson – Coloro che desiderano lasciare fiori e omaggi possono lasciarli all’angolo tra Fountain Lane e Fountain Place.”

I residenti sconvolti che si sono radunati sulla scena oggi per rendere omaggio hanno descritto l’omicidio come uno dei peggiori accaduti in città negli ultimi anni.

Un mazzo di rose rosse posato sulla scena portava un biglietto di condoglianze che diceva: “Mi dispiace che questo mondo crudele ti abbia tolto la vita, bella bambina. Possa tu essere tra le braccia degli angeli”.

Altri messaggi recitano: “Dormi bene bambina. Pensieri e preghiere con la tua famiglia. Tanto amore” e “RIP piccolina. Presa troppo presto”.

Il tassista Jonathan Newton, 55 anni, ha dichiarato: “Siamo una comunità molto unita qui e la città è scossa fino al midollo da questa tragedia. Era solo una bambina, come si può fare questo a una bambina di nove anni? È la tragedia più scioccante che sia mai accaduta nella nostra piccola città. Sono semplicemente senza parole”.

Un tratto dell’area intorno a Fountain Lane è stato transennato per l’esame forense.